Lunedì, 15 Luglio 2024
Anomalie segnalate da un post di Fasano / Gallipoli

Blitz alla Purità: rimossi sdraio e ombrelloni “noleggiati” senza autorizzazioni

Nel pomeriggio il controllo interforze di polizia, guardia costiera e vigili urbani sulla spiaggia del centro storico di Gallipoli. Sequestrate attrezzature e un banchetto in legno con listino prezzi. Verifiche su attività e occupazione abusiva

GALLIPOLI - Controlli mirati nel tardo pomeriggio di oggi nella spiaggetta della Purità della città vecchia di Gallipoli, dove agenti della polizia di stato, capitaneria di porto e polizia locale sono stati impegnati in una verifica congiunta al fine di scongiurare attività di abusivismo e di utilizzo improprio e senza autorizzazione degli spazi demaniali o delle arcate poste sotto le mura urbiche.  

E l’attività ha portato i suoi frutti determinando la rimozione e il relativo sequestro, al termine dell’accertamento, di diverse attrezzature da spiaggia (ombrelloni, sdraio, lettini) e di un apposito banchetto in legno con  impresso il listino prezzi per l’eventuale affitto delle stesse attrezzature. Il tutto a cinque euro al pezzo, e con qualche offerta speciale per l’abbinamento ombrellone e due lettini.

Peccato però che al momento quell’attività di noleggio non sarebbe supportata da alcuna autorizzazione comunale, o di concessione demaniale, e che quindi si configurerebbe a tutti gli effetti come una attività e un’occupazione abusiva. Per questo tutto il materiale rinvenuto a ridosso delle mura e lo stesso banchetto promozionale sono stati preventivamente rimossi dalla spiaggia e presi in custodia dalla polizia locale in attesa degli approfondimenti del controllo portato a termine.

Una iniziativa per il ripristino della legalità partita dalla denuncia dell’anomalia, posta in essere sulla spiaggetta del centro storico, veicolata con un post sui social del capogruppo di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, che aveva messo in allerta gli “audaci gallipolini” sulle presunte attività abusive  perpetrate in quella zona della Purità.

Controlli sulla spiaggia della Purità

Contestualmente anche il sindaco Stefano Minerva ha inteso vederci chiaro sulla questione facendo leva anche sull’attività di controllo interforze, ormai già avviata sul territorio, da parte delle forze dell’ordine per garantire l’ordine e il rispetto delle regole per tutta la stagione estiva. A cominciare proprio dal caotico centro storico.  

Il resoconto dettagliato dell’operazione di “bonifica” sulla spiaggia della Purità sarà reso noto nelle prossime ore, ma un primo segnale sembra essere arrivato forte e chiaro.

Che la spiaggia della Purità sia una spiaggia libera, e tale deve rimanere, è un fatto acclarato. E anche se nelle previsioni del Piano comunale delle Coste, quel lembo di arenile della caratteristica insenatura del centro storico, è sì catalogata come spiaggia libera attrezzata con servizi, ma con quei servizi che l’amministrazione comunale sta già mettendo in auge con il progetto di riqualificazione in esecuzione.           

Ulteriori interventi in itinere riguardano la ripulitura delle arcate e l’allestimento di una cabina di deposito per attrezzature da spiaggia, negli spazi sotto le arcate della rampa di accesso. Ma questo dovrà avvenire nei tempi e nel rispetto del rilascio delle relative autorizzazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz alla Purità: rimossi sdraio e ombrelloni “noleggiati” senza autorizzazioni
LeccePrima è in caricamento