Bloccato e arrestato dopo l'inseguimento, in carcere sorvegliato speciale

Di Pasquale Preite si erano prse le tracce a ottobre scorso. Ora è finito a Borgo San Nicola per violazione degli obblighi previsti

LECCE – Di lui si erano perse le tracce il 12 ottobre scorso, dopo che si era allontanato dal comune di residenza. Almeno sino a ieri pomeriggio quando, verso le 16, è stato intercettato e bloccato a Melissano dopo un breve inseguimento, a bordo di una Fiat Punto presa a noleggio.

PREITE PASQUALE-2Si è chiusa così, con un arresto in flagranza del reato per violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale, l’attività info-investigativa dei carabinieri di Melissano nei confronti di Pasquale Preite, già condannato per estorsione.

L’uomo era stato sottoposto per 3 anni alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Ugento. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trasferito nella casa circondariale di Lecce su disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento