"Sono armato di pistola". Ma la coppia non ci casca e fa arrestare il malvivente

Bologna: un 27enne fiorentino e una 25enne leccese hanno prima allontananto un 29enne marocchino che li aveva affrontati nella notte in pieno centro, poi hanno chiamato la polizia, che l'ha rintracciato e ammanettato. Potrebbe essere l'autore di altri colpi simili nel capoluogo felsineo

Bologna, via Zamboni (da BolognaToday).

BOLOGNA – Per una volta ad avere la peggio è stato il rapinatore, e questo perché la reazione di una giovane coppia, entrambi studenti a Bologna – lui 27enne di Firenze, lei 25enne di Lecce – ha fatto desistere il malvivente. Naoufal Bensellam, un marocchino di 29 anni, così è prima fuggito a gambe levate davanti alla ferma reazione poi è stato raggiunto e bloccato definitivamente da una volante di polizia contattata proprio dai due giovani.

Era l’una di notte quando la coppia stava passeggiando in via Zamboni, nel cuore del capoluogo felsineo, proprio nei pressi delle celebri Due Torri. All’improvviso il giovane fiorentino s’è sentito strattonare da un braccio. “Sono armato, ho una pistola in tasca”, avrebbe proferito lo straniero. Possesso di un’arma, per la verità, solo millantato, perché dalle tasche non sarebbe mai spuntato nulla. Semplicemente, l’altra mano sarebbe stata tenuta nascosta, proprio per simulare di averne una.

La coppia, però, dopo il primo, normale attimo di smarrimento, non s’è fatta intimorire, e, anzi, la replica è stata quasi immediata. In tasca i due giovani avevano pochi spiccioli e niente più. “Non abbiamo nulla, lasciaci in pace”, avrebbero continuato a ripetere, fin quando il marocchino, che avrebbe manifestato una certa insistenza, alla fine non s’è allontanato. 

Ma il fiorentino e la giovane leccese non si sono certo accontentati di “salvarsi” dalla rapina. Hanno pensato bene di avvisare la polizia prima che lo straniero importunasse qualcun altro. Gli agenti l’hanno quindi rintracciato lungo Strada Maggiore.

E ora si procederà anche a ulteriori accertamenti. A Bologna, di recente, casi simili sarebbero aumentati. Episodi analoghi a questo si sono già registrati in altre quattro occasioni, sempre nel fine settimana. Bisognerà quindi accertare se Bensellam, irregolare in Italia e con precedenti specifici, possa essere un rapinatore seriale e autore anche di almeno qualcuno fra gli altri colpi ai danni di malcapitati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da BolognaToday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento