menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba al negozio di cornici, paura nel centro di Lecce

L'ordigno posizionato controla saracinesca del laboratorio di cornici e restauro mobili Donno, in via Bonaventura Mazzarella a Lecce. I danni fortunatamente non sono ingenti

LECCE – Nelle strade semi deserte di una gelida sera di gennaio, un boato ha riportato, per alcuni minuti, le lancette indietro nel tempo, agli anni in cui il racket e la criminalità organizzata seminavano il terrore e la distruzione tra i commercianti del capoluogo salentino. “Dacci oggi la nostra bomba quotidiana”, così ricordava quegli anni bui il procuratore Cataldo Motta, una vita vissuta in prima linea proprio per sconfiggere quei demoni criminali.

Per questo, l’attentato dinamitardo compiuto questa sera al laboratorio di cornici e restauro mobili Donno, in via Bonaventura Mazzarella a Lecce, più che per i danni, fortunatamente non ingenti, ha un valore simbolico e preoccupante. L’ordigno, probabilmente una bomba carta, è stato posizionato nei pressi della saracinesca. L’esplosione, come detto, non ha provocato gravi danni ma è stata udita dagli abitanti della zona, che preoccupati e spaventati hanno allertato vigili del fuoco e forze dell’ordine.

Video: il luogo dell'attentato

Sul posto sono giunte alcune volanti della polizia, che hanno chiuso la strada e messo in sicurezza la zona, consentendo ai vigili del fuoco di operare al meglio e accertare la portata dell’esplosione ed eventuali danni alla struttura. Gli agenti hanno anche svolto i primi accertamenti e avviato le indagini per risalire agli autori dell’attentato. La polizia, dopo aver sentito il proprietario dell’attività commerciale, sta analizzando ogni dettaglio e acquisendo le immagini delle videocamere di sorveglianza della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento