Una mina anticarro sui fondali di San Cataldo: tra poche ore sarà fatta brillare

La scoperta nella giornata di sabato, da parte di un sub, a circa una ventina di metri dai resti del Molo Adriano e a un paio di profondità

Foto di repertorio.

SAN CATALDO (Lecce) – Tra poche ore, alle 9 di martedì, gli artificieri della Marina militare decideranno potrebbero far brillare un ordigno a San Cataldo. Si tratta di una mina magnetica anticarro, risalente al periodo bellico, rinvenuta nella giornata di sabato da un sub. La scoperta dell’oggetto a circa una ventina di metri di distanza dai resti del Molo Adriano, nella marina leccese, durante l'attività di immersione sui fondali.

Lo sportivo si trovava a circa due metri di profondità quando ha notato quella strana presenza. Si è rivolto al numero di pronto intervento della capitaneria di porto. La sala operativa ha poi interessato gli uomini dell’Ufficio locale marittimo: i militari si sono recati sul punto del ritrovamento e hanno fotografato l’ordigno, fornendo le immagini ai colleghi artificieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Subito dopo la segnalazione del sub, intanto, era stata emessa un’ordinanza di interdizione dell’area. Nella giornata di domani, i militari eseguiranno l’intervento. Sulla scorta dei parametri di pericolosità e potenziale esplosivo della mina, decideranno se farla brillare o se rimuoverlla. Sono comunque in corso ulteriori monitoraggi per accertare l’eventuale presenza di altri ordigni simili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento