menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto LC.

Foto LC.

Bomba distrugge Lancia Y: danni ad abitazione e altre due autovetture

Notte di terrore a Scorrano, dove sono intervenuti i carabinieri con l'artificiere e i vigili del fuoco. Ingenti le lesioni provocate dalla deflagrazione. Forse i malviventi hanno sbagliato quantitativo, tanto che sono andati per aria porta e finestre

SCORRANO – Forse hanno esagerato con la quantità. Troppa polvere nera. E così, non solo è andato completamente distrutto il reale obiettivo, una Lancia Y di proprietà della moglie del gestore di un pub, ma sono rimaste danneggiate anche altre due vetture e andati in frantumi i vetri di un’abitazione di fronte alla quale il veicolo era stato posteggiato la sera precedente. La casa ha subito anche lo scardinamento della porta di legno. Insomma, un miracolo che non ci sia scappata qualche vittima.  

A Scorrano è stata una notte di vero terrore. La deflagrazione è avvenuta intorno alle 2. Il boato è stato avvertito in più punti della cittadina e in molti si sono alzati dal letto di soprassalto, uscendo verso l’esterno per capire cosa fosse accaduto. Da lì a poco sarebbero risuonate nell’aria anche le sirene di vigili del fuoco e carabinieri.

L’episodio suscita ancor più clamore se si considera che avvenuto proprio nel cuore del paese famoso nel mondo per le sue luminarie. Ovvero, su via Lecce-Leuca, che l’attraversa da nord a sud, proprio all’angolo con piazzetta dei Caduti Scorrnesi.

L’ordigno, di fattura rudimentale ma molto potente, ha fatto saltare in aria la Lancia Y di una di una 37enne, compagna del proprietario 35enne della birreria “Beer & Green” di piazza Vittorio Emanuele. L’onda d’urto ha provocato anche lo sfondamento della porta d’ingresso di un appartamento, ha fatto implodere tutti i vetri e creato piccole lesioni murarie.

Non solo. Accanto al veicolo preso di mira, ve n’erano posteggiati altri due: un’Opel Agila di un donna 52enne, figlia della proprietaria dell’abitazione danneggiata, e una Fiat Multipla di un altro vicino, 59enne. Anche questi sono stati intaccati dall’esplosione, ma in modo più lieve.

Solo il caso ha voluto, visto anche l’orario, che non stesse passando nessuno a piedi o con qualche mezzo. Non ci sono feriti, dunque, ma la tensione oggi a Scorrano è molto alta. I vigili del fuoco del distaccamento di Maglie hanno spento le fiamme sprigionatesi dopo l’esplosione, mentre i carabinieri della stazione di Scorrano e dell'aliquota radiomobile magliese hanno avviato le indagini, con il Nucleo investigativo di Lecce, che ha richiesto l'intervento dell'artificiere. Al momento non si conosce il movente. Ogni pista è aperta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento