Cronaca

E fra le spiagge del gallipolino spunta una seconda bomba da mortaio

Questa volta l'ordigno è stato trovato nella sabbia di località Padula Bianca. Sarà fatto brillare dal genio guastatori di Foggia

Foto di repertorio.

GALLIPOLI – Gallipoli sotto assedio? Non accadeva dal 1484, quando sulla rada comparvero minacciose le navi con i vessilli di Venezia. E invece, ecco una nuova bomba in spiaggia, di sicuro non residuo di quell’antica e leggendaria battaglia, ma ben più recente e moderno. E la vicenda farebbe meno rumore dello scoppio stesso dell’ordigno, qualora innescato, se non fosse che è il secondo a spuntar fuori dalla spiaggia a distanza di appena cinque giorni. Davvero singolare, tanto più che trattasi, ancora una volta, di proietto da mortaio. Meno piccolo del Brixia di qualche giorno addietro, ma non per questo potenzialmente meno pernicioso.

L’ordigno è stato trovato questa mattina in località Padula Bianca, dove vi sono diversi lidi, in questo periodo ancora ai primi vagiti, in attesa del boom estivo. Era sulla battigia, nei pressi del lido "Le Canne". Della vicenda sono state informate la capitaneria di porto in primis e poi le altre forze dell’ordine locali, quali commissariato di polizia e carabinieri. Oltre, ovviamente, la prefettura per capire come muoversi.

Sembra che l’ordigno, peraltro, sia stato segnalato da un uomo che, con un metal-detector, era alla ricerca di oggetti di qualche pregio tra la sabbia. Invece di un tesoro, è però spuntata la bomba. Ad avvisare le forze dell'ordine, nella fattispecie, è stato il titolare del vicino lido. E data l’indisponibilità di artificieri, nel primo pomeriggio sarà fatta di brillare dagli esperti dell’11° Reggimento genio guastatori di Foggia. Nel frattempo, è stato necessario avvicendarsi nella sorveglianza dell'area, che è stata interdetta al transito.

Secondo quanto verificato al primo controllo, fin da ora si suppone che il proietto possa essere attivo. Esattamente come l’ordigno che un 56enne di Sannicola, nei giorni scorsi, ha trovato e cercato di vendere in località Lido Conchiglie, finendo per rimediarne, piuttosto, una denuncia penale. A ben guardare su qualsiasi mappa, le due località sono divise giusto da un paio di chilometri di distanza.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E fra le spiagge del gallipolino spunta una seconda bomba da mortaio

LeccePrima è in caricamento