Bombe d’acqua, strade allagate e “soliti” disagi a Baia Verde

L’ondata di maltempo delle ultime 48 ore ha creato molti problemi non solo a Lecce, ma anche in altre località come Gallipoli, Alezio e Casarano. Allagamenti e lamentele arrivano soprattutto dalla marina della "città bella"

Baia Verde (foto di Paolo Bolognini). Sotto, altre immagini da Gallipoli

GALLIPOLI – L’ondata di maltempo che nelle ultime 48 ore ha sferzato il Salento non ha risparmiato nemmeno la dorsale ionica dove fulmini e bombe d’acqua hanno interessato diverse zone, anche nel gallipolino e nel casaranese, creando non pochi disagi. Cielo plumbeo, scariche e batterie di fulmini squarcianti le nubi e piogge copiose, e intervallate a momenti di schiarite, hanno interessato anche le zone della città di Gallipoli e delle marine. E il livello di guardia è tornato a salire soprattutto nella zona del litorale sud e soprattutto della Baia Verde che già nell’inverno scorso aveva subito le gravi conseguenze causate dal maltempo e dall’esondazione di parte del canale dei Samari che attraversa la marina.

Situazione non certo paragonabile a quella vissuta tra la fine di febbraio e l’avvio del marzo scorso, ma le piogge e la solita situazione al limite dei canali dei consorzi di bonifica, tutt’altro che intonsi, ha determinato anche in questo caso diversi disagi con l’allagamento di alcune strade e piazze e l’impraticabilità di alcuni viali interni e anche d’accesso come nel caso di via della Chiesa.

Anche questa mattina proprio dalla marina della Baia Verde sono arrivate nuove segnalazioni di residenti esasperati della solita situazione che torna a ripresentarsi ogni volta che si riversa la pioggia per più di due giorni. Allagamenti, documentati anche dalle foto postate da lettori e residenti anche sulle piattaforme social, si sono registrati come sempre nella zona di piazza Aceri e della Magnolie, sul Gran Viale al Mare e all’ingresso sud della marina arrivando dalla statale dove per altro sono ancora visibili e transennate le “ferite” causate sull’asfalto dalla precedente e copiosa inondazione invernale. La pioggia caduta in abbondanza ha creato pantani e disagi anche nell’ambito del cantiere della litoranea sud, la cosiddetta strada dei lidi, che ancora attende di essere ultimata.

Le precipitazioni di questi ultimi due giorni, anche se la situazione al momento volge verso una rapida schiarita, hanno creato disagi al limite anche in altre zone di Gallipoli, come il quartiere Lido San Giovanni, con strade allagate sopratutto lungo la direttrice di via Giovan Battista Vico, e nel corso della notte la zona è rimasta anche al buio perché è andata via la corrente.

Disagi e segnalazioni sono giunte anche da via Pasolini la strada che porta verso il quartiere di San Gabriele, a lungo allagata e invasa dall’acqua proveniente dalle campagne attigue. E ancora acqua alta e lamentele dei residenti per il “solito” problema soprattutto in via Napoli e nelle vie limitrofe quali via Casarano e via Reggio Calabria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altra situazione ricorrente, tra giovedì e venerdì, anche l’impraticabilità del tunnel pedonale di via Ravenna, nei pressi del teatro Schipa, e l’acqua alta in piazza Moro e nei pressi della fontana antica. Interventi di vigili del fuoco, forze dell’ordine e protezione civile non sono mancati anche in altre zone dei comuni limitrofi come Alezio, dove è crollato un muro di recinzione lungo la via che si affaccia nei pressi del centro sanitario Santa Rita, a Parabita e a Casarano dove a seguito del nubifragio sono proseguiti, fino a tarda sera, gli interventi dei volontari per risolvere le criticità per le cantine allagate, le auto in panne e i tombini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento