Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Litorale / Via Amerigo Vespucci

Ferro e ruggine nel mare di San Cataldo. Guardia costiera: “Disposta la bonifica”

Partirà alle cinque di domani mattina, e proseguirà fino alle otto, la pulizia dello specchio d'acqua della marina leccese, nel quale è stato depositato materiale metallico pericoloso per i bagnanti e per l'ambiente. La ditta è stata contattata dall'Ufficio locale marittimo dopo la segnalazione di un lettore di 24 ore addietro

Una veduta di San Cataldo

SAN CATALDO (Lecce) – La macchina burocratica è stata messa in moto già in queste ore e, entro la mattinata di domani, il problema dovrebbe essere risolto. Una iniziativa repentina, quella dell’Ufficio locale marittimo della guardia costiera di San Cataldo,  diretto dal comandante Roberto Reale, che vedrà la bonifica di una porzione di mare, a San Cataldo, in corrispondenza dell’ostello della gioventù di via Amerigo Vespucci. Il personale dipendente dell’azienda “Bios”, infatti, interverrà all’alba, intorno alle cinque, per rimuovere in tre ore, fino alle otto,  il materiale ferroso depositato all’ingresso dello specchio d’acqua della marina leccese, la cui presenza era stata segnalata a più riprese da residenti, turisti e, soprattutto, denunciata da un lettore.

Un bazar fatto di lamiere e altri frammenti di metallo, spesso neppure visibili, sono stati lasciati ad “altezza caviglia” sui fondali bassi del borgo adriatico, anche a seguito di alcuni lavori pubblici avviati sul posto, e mai ultimati. Tra i quali la realizzazione di una rampa per l’accesso al mare che avrebbe dovuto sostituire una vecchia struttura.

Il danno di immagine, davanti al deterioramento dei materiali (ormai ossidati e arrugginiti e facilmente calpestabili soprattutto dai più bagnanti più piccoli) sembra essere il male minore. A destare maggiori apprensioni, le conseguenze ambientali di un simile degrado, nocivo per l’incolumità pubblica, per la fauna e per l’intero ecosistema, già seriamente provato da altri fenomeni marini persistenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferro e ruggine nel mare di San Cataldo. Guardia costiera: “Disposta la bonifica”

LeccePrima è in caricamento