Cronaca

Inveisce e calunnia i carabinieri durante controllo, 51enne finisce nei guai

L'uomo avrebbe alluso alla possibilità che i militari nascondessero droga in casa per trovare un motivo per trarlo in arresto

BOTRUGNO – Detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale: sono i reati contestati a N.S., 51enne di Botrugno, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato denunciato ieri sera dai carabinieri dell’aliquota radiomobile del Nor di Maglie. Tutto è nato dopo che l’uomo è stato fermato dai carabinieri per un controllo. Avrebbe cercato di opporsi alla perquisizione. Solo una volta in presenza del suo legale ha poi consegnato una confezione in cellophane contenente 1 grammo e mezzo di cocaina.

La perquisizione è stata poi estesa all’abitazione e qui è andata persino peggio. In questo caso, infatti, avrebbe inveito con minacce e frasi calunniose nei confronti dei militari, alludendo al fatto che avrebbero potuto posizionare stupefacente nell’abitazione pur trovare un motivo per arrestarlo. Lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo, sia per la detenzione della droga, sia per quanto pronunciato nei confronti dei carabinieri, dovrà risponderne all’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inveisce e calunnia i carabinieri durante controllo, 51enne finisce nei guai

LeccePrima è in caricamento