Cronaca Botrugno

Botrugno: proseguono i lavori per la villa comunale

Si tratta di uno spazio che la comunità locale di fatto non possiede: resta, dunque, questo l'obiettivo principale di un recente progetto dell'amministrazione cittadina

L'area dei lavori.

Proseguono a Botrugno i lavori per la realizzazione della villa comunale, uno spazio che la comunità locale di fatto non possiede: resta, dunque, questo l'obiettivo principale di un recente progetto dell'amministrazione cittadina, già in fase avanzata di esecuzione. Il progetto, nello specifico, interessa un'area immediatamente adiacente a quella dove sorge l'oratorio parrocchiale, chiamata tradizionalmente dagli abitanti del luogo "Funnu te a curte". Nella fattispecie, l'opera prevede la costruzione di una zona parco, con la sistemazione di terreno vegetale e di spazi verdi, con la realizzazione di un laghetto artificiale e di un nuovo impianto di illuminazione. Ma oltre al parco, il progetto vedrà concretizzata un'opera di adeguamento e completamento degli schemi idrici e delle relative reti infrastrutturali complementari alla rete di fognatura bianca del centro storico: trattasi, in sostanza, della realizzazione di sistemi di collettamento differenziati per le acque piovane, che consentano un percorso naturale e a norma di raccolta e smaltimento delle acque stesse.

Gli interventi, previsti dal progetto, saranno finanziati attraverso i fondi del Pis 14 "Turismo, cultura e ambiente nel territorio del Sud Salento", per un importo totale di circa centocinquantamila euro. Esprime la propria soddisfazione il primo cittadino, Silvano Macculi, il cui secondo mandato amministrativo volge al termine, che dichiara: "Questa ennesima infrastruttura che andremo a realizzare rappresenta il completamento naturale di un percorso amministrativo, iniziato col nostro insediamento nel 1999, quando ci eravamo prefissati dinanzi ai nostri elettori di ridisegnare il paese dal punto di vista urbanistico. Nello specifico, poi, Botrugno mancava sia di un sistema di raccolta delle acque a norma, sia di una di villa comunale, vera e propria. Oggi possiamo dire che anche queste due necessità sono diventate realtà, in conformità a tutto il nostro disegno amministrativo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botrugno: proseguono i lavori per la villa comunale

LeccePrima è in caricamento