Bottiglia incendiaria nel giardino del gestore di una depositaria giudiziaria

L'episodio a Villaggio Boncore. Pochi i danni, limitati all'esterno dell'abitazione. In località "Li Sauli" distrutta da un rogo un'auto che era stata rubata

NARDÒ/GALLIPOLI - I danni sono stati limitati, alla zona del giardino, ma il gesto va oltre le conseguenze materiali: una bottiglia incendiaria, nella tarda serata di ieri, è esplosa davanti a un'abitazione di Villaggio Boncore, di proprietà di un 49 anne, gestore di una depositeria giudiziaria. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Porto Cesareo: ignoti al momento gli autori dell'intimidazione. L'uomo avrebbe dichiarato ai militari di non aver subito minacce.

Intorno alle 2.30, invece, i carabinieri della compagnia di Gallipoli si sono recati in località Li Sauli a seguito del rogo che ha colpito una Fiat 500. Il veicolo, per il quale vi era una denuncia di furto avvenuto ad Alezio nella giornata di ieri, è andato distrutto: era di proprietà di una 48enne di Gallipoli. I militari indagano sull'episodio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento