Botto fragoroso nella notte sul lungomare di Leuca. Distrutto un muretto

Gli eccessi dei festeggiamenti per salutare il nuovo anno: un grosso petardo posizionato alla base della recinzione ha causato danni sul lungomare Cristoforo Colombo

LEUCA - Una notte di fine anno fortunatamente tranquilla sotto il profilo degli incidenti e dei feriti a causa dello scoppio di botti e petardi, ma lo scenario del day after lascia ancora una volta perplessi per i danneggiamenti scientemente causati agli arredi urbani e alle strutture pubbliche. Dopo i danni causati ad un pezzo del lungomare Galilei in quel di Gallipoli nei giorni precedenti il Capodanno (lo scoppio di un potente petardo ha letteralmente mandato in frantumi una parte di sedile della passeggiata fronte mare), analogo destino è toccato la notte scorsa ad un muretto di protezione del lungomare Cristoforo Colombo di Leuca.

Anche in questo caso un grosso petardo posizionato in maniera del tutto imprudente e incivile alla base del parapetto che costeggia la passeggiata della marina di Santa Maria di Leuca, nel tratto che si affaccia sulla spiaggetta, ha letteralmente mandato in frantumi il muro di delimitazione. Il tutto è accaduto poco dopo la mezzanotte dove tra uno scoppio e una bengalata augurale è stata avvertita anche un’esplosione molto fragorosa proveniente proprio dalla zona del lungomare e percepita chiaramente in diverse zone della marina.

Il muretto in seguito al botto è stato danneggiato in più punti. Mandati in frantumi soprattutto i blocchi di pietra di sostegno. E alla base l’evidente buco creato dal materiale esplodente dopo la sua accensione. Questa mattina sul posto è stato effettuato un sopralluogo degli agenti della polizia locale di Castrignano del Capo che hanno provveduto a segnalare l’accaduto e a delimitare la zona. Un gesto goliardico per salutare con fragore il nuovo anno, ma che ha suscitato solo rammarico nella comunità e da parte dell’amministrazione comunale per i danni cagionati a tutta la comunità.       

                               

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento