Cronaca

Tap ha un nuovo amministratore: a Ian Bradshaw l’ultima decisiva fase per il gasdotto

Cambio al vertice della società che ha progettato l'opera con approdo a San Foca. La fase procedurale è intanto arenata in sede di Conferenza unica presso il ministero dello Sviluppo economico. Inizio dei lavori previsto dal proponente nel 2016

LECCE – Un nuovo amministratore delegato per la fase operativa. Al vertice di Tap, dai prossimi giorni, si insedierà Ian Bradshaw (nella foto, sotto), proveniente da British Gas dove ha lavorato nell’ultimo decennio e con una lunga esperienza anche in Shell. Kjetil Tungland, invece, farà rientro alla Statoil, la società norvegese che è una delle compagini che detengono il capitale azionario del Trans Adriatic Pipeline.

Bradshaw sarà l’interlocutore diretto di Giampaolo Russo, l’amministratore delegato di Tap Italia. L’avvicendamento avviene nel momento in cui la procedura per la costruzione del gasdotto che prevede l’approdo in territorio di San Foca è ferma al ministero dello Sviluppo economico dove la Regione Puglia, in sede di Conferenza per l’autorizzazione unica, ha negato il suo assenso, confortata anche da una presa di posizione pubblica del ministero dei Beni culturali e del Turismo.

Bradshaw-2Si dovrebbe ora aprire una finestra semestrale per un tentativo di mediazione, con l’individuazione condivisa di siti alternativi alla marina di Melendugno e se non si dovesse trovare un’intesa, allora il consiglio dei ministri avocherà a sé la questione.

Andy Lane, presidente del consiglio di amministrazione di Tap, ha dichiarato: "La scelta di  Ian Bradshaw per guidare il progetto Tap nella sua prossima e importante fase di preparazione alla costruzione, a partire dal 2016, del gasdotto, mi rende particolarmente felice. Ian vanta grandi esperienze nel campo del petrolio e del gas, e queste saranno una grande risorsa per portare  a compimento il progetto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tap ha un nuovo amministratore: a Ian Bradshaw l’ultima decisiva fase per il gasdotto

LeccePrima è in caricamento