Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Carmiano

Branco abusava di ragazzino, orco condannato a 14 anni

Inflitta una pena severa nei confronti di Giovanni Pizzileo, il fioraio 57enne di Carmiano accusato di aver abusato di un ragazzo di 14 anni, insieme al figlio ed altri cinque ragazzi, tutti minorenni

LECCE - E' stato condannato a 14 anni di carcere Giovanni Pizzileo, il fioraio 57enne di Carmiano accusato di aver abusato di un ragazzo di 14 anni insieme al figlio ed altri cinque ragazzi minorenni. La condanna è stata inflitta dai giudici della prima sezione penale, che hanno ridotto di appena un anno la pena rispetto a quella che stata invocata dal pubblico ministero Angela Rotondano.

L'uomo, che attualmente si trova ancora detenuto, venne arrestato il 16 dicembre del 2009 insieme ai minorenni su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Maurizio Saso. Una vicenda che salì alla ribalta delle cronache nazionali. Una storia di molestie e violenze, compiute in un piccolo paese ai danni di un ragazzo di 14 anni, affetto da un lieve disagio psichico. L'operazione condotta dai carabinieri della stazione locale e della compagnia di Campi Salentina, fu ribattezzata, significativamente, "Bianco Natale", perché tesa in qualche modo a ridare serenità alla vittima, proprio in un periodo così particolare dell'anno.


Secondo l'accusa, Pizzileo avrebbe abusato del giovane fin dal dicembre 2008, quando il ragazzo non aveva ancora compiuto 14 anni. La presunta vittima lo aiutava saltuariamente nella vendita di piante. Oltre alle molestie, Pizzileo risponde anche del reato di sequestro di persona, perché avrebbe chiuso a chiave il ragazzo nella sua camera da letto per poi abusare di lui. Ma l'uomo, difeso dall'avvocato Giovanni Erroi, ha sempre respinto ogni addebito. I minorenni, invece, hanno ammesso di essersi trovati in intimità con il ragazzo, precisando però che lui sarebbe stato consenziente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Branco abusava di ragazzino, orco condannato a 14 anni

LeccePrima è in caricamento