Brillantante al posto dell'acqua al bar, giovane ricoverato in ospedale

Un 28enne operato al "Panico" di Tricase. L'intervento necessario dopo un clamoroso incidente in un bar di Castrignano del Capo

CASTRIGNANO DEL CAPO – Un giovane di 28 anni è ricoverato presso l’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, dopo aver ingerito del brillantante per lavastoglie al posto dell’acqua. E’ successo a Castrignano del Capo, all’interno di un bar, nella tarda mattinata di oggi. Si è trattato di un clamoroso incidente, stando a quanto verificato al momento dai carabinieri della stazione locale. Il 28enne era entrato nel bar chiedendo un bicchiere d’acqua, dovendo assumere un medicinale, ma poco dopo aver bevuto, ha avvertito un forte malore.

Purtroppo, pare che l’additivo che serve  per rendere lucide le superfici dei piatti, fosse stato versato in una comune bottiglia che si trovava ancora nei pressi del bancone e che per questo sia stato erroneamente servito all’avventore. Il giovane è stato così trasportato presso l’ospedale di Tricase dal 118, per essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Non rischia la vita, ma non si escludono certo conseguenze a lungo termine. I militari della stazione castrignanese stanno ora svolgendo approfondimenti sulla vicenda.  

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Perde il controllo dell’auto e si ribalta: un 27enne in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento