rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Melpignano

Fucili rubati in provincia di Lecce spuntano in casa di un brindisino

Un 21enne arrestato dalla polizia, dopo che si sono scoperte nella sua abitazione armi da caccia. Risultavano sottratte a Melpignano verso la fine di gennaio

LECCE – Due fucili rubati in provincia di Lecce sono stati ritrovati in casa di un pregiudicato brindisino di 21 anni e a quest’ultimo sono costati decisamente cari. Il giovane, infatti, è stato arrestato ed è finito in carcere.

I fucili in questione, da caccia, erano stati rubati da un’abitazione di Melpignano. La vittima aveva sporto denuncia presso la caserma dei carabinieri di Corigliano d’Otranto il 29 gennaio scorso. Ma da allora, nessuna traccia, salvo spuntare all’improvviso in casa del 21enne di Brindisi il 26 febbraio. Risale a quel giorno, infatti, il controllo della squadra mobile brindisina in casa del ragazzo. Lì, gli investigatori non vi sono arrivati per caso, ovviamente, ma dopo un’attività info-investigativa, sulla scorta della quale sono venuti a conoscenza che potessero esservi armi nella disponibilità del giovane.

Appena visti i poliziotti alla porta, il 21enne ha subito confessato di essere in possesso di due fucili da caccia, senza averne titolo. Sapeva che li avrebbero trovati, durante la perquisizione. E, in effetti, erano su soppalco di un ripostiglio adibito a lavanderia di pertinenza dell’abitazione: due fucili semiautomatici, un Breda calibro 12 e un Franchi calibro 28.

Ulteriori accertamenti hanno permesso poi di appurare il fatto che le armi risultassero rubate a Melpignano, con denuncia presentata presso la caserma dell’Arma dal legittimo proprietario. Il 21enne, così, è finito in carcere per detenzione abusiva di armi comuni da sparo e ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucili rubati in provincia di Lecce spuntano in casa di un brindisino

LeccePrima è in caricamento