Brucia le foglie del suo giardino ma provoca un incendio dentro il bosco

Un 50enne di Sannicola ritenuto dai carabinieri forestali responsabile di incendio boschivo colposo: per domare il rogo impegnate più squadre

Le conseguenze dell'incendio a Lido Conchiglie.

SANNICOLA – Un 50enne di Sannicola è stato denunciato per incendio boschivo colposo. L’uomo è stato ritenuto responsabile del rogo che si è propagato, in località Lido Conchiglie, nel primo pomeriggio di ieri, giovedì.  

Mentre i vigili del fuoco e il personale di Arif interveniva per domare le fiamme, i carabinieri della stazione forestale di Gallipoli hanno svolto le indagini. Secondo i militari A.C, queste le iniziali dell’uomo deferito all’autorità giudiziaria, avrebbe acceso un fuoco per bruciare il fogliame e i residui della pulizia del giardino della sua abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le fiamme, sospinte dal vento, si sarebbero quindi velocemente propagate all’area circostanze senza incontrare ostacoli: il giardino è infatti delimitato da un muretto sormontato da una rete metallica. Diverse squadre hanno lavorato per oltre tre ore per domare il rogo sviluppatosi su oltre un ettaro e mezzo di vegetazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento