menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In fiamme terreno in città, fumi nocivi per rifiuti e materiale edile abbandonato

E' successo nel primo pomeriggio a ridosso di un immobile allo stato rustico di via Marcianò. Sul posto i vigili del fuoco

LECCE – In città tira una brutta aria, e non è un modo di dire. La brutta aria è quella respirata nel primo pomeriggio di oggi da diversi residenti di una zona densamente abitata di Lecce, quella di via Marcianò e dintorni, nel quartiere Rudiae, poco dopo l’omonimo piazzale nei pressi del cavalcavia ferroviario. Qui, infatti, è divampato un rogo (che sicuramente non sarà accidentale) all’interno di un’area incolta a ridosso di edificio mai completato.

Attorno alla palazzina, allo stato rustico, nel tempo l’erba spontanea è cresciuta alta e rigogliosa. E nell’area, specie nei pressi di un ricovero per attrezzi, è rimasto anche vecchio materiale edile, fra cui legname da carpenteria, al quale si sono sommati rifiuti gettati alla rinfusa. Risultato, uno sconcio a cielo aperto che oggi, in un momento peraltro di caldo intenso e scarso vento, si è trasformato veleno inalato dai residenti, che si è “intrufolato” nei condomini limitrofi, diffondendosi poi in tutta la zona.

E’ stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco che, arrivati dal vicino comando di viale Grassi, con gli idranti hanno contenuto le fiamme, impedendone l’espansione anche nei giardini confinanti, e infine spegnendole.

L’ennesimo caso di un incendio, e questa volta nel pieno centro cittadino, a riprova di quanto fondate siano state le recenti lamentele dei sindacati dei vigili del fuoco sullo stato d’abbandono di zone incolte pubbliche e private, che è poi la miccia reale da cui scaturiscono i roghi estivi. Una vibrante protesta che ha richiesto l’intervento del prefetto, fino alla creazione del progetto “Check list”, ideato proprio per valutare come si muovono le amministrazioni sul fronte della prevenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento