Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

“Bucata” l’area marina del poligono: multati i pescatori sorpresi all’interno

Le acque antistanti Torre Veneri, dove c'è il poligono dell'Esercito, sono interdette a qualsiasi attività che non sia militare. All'altezza delle Cesine, poi, un peschereccio faceva pesca a strascico troppo vicino alla costa

LECCE – Nonostante sia un'area interdetta a qualsiasi uso diverso da quello militare – la relativa ordinanza dell’Ufficio circondariale marittimo di Otranto risale al 2003 -, lo specchio d’acqua davanti Torre Veneri, tra Frigole e San Cataldo, continua con una certa frequenza a essere teatro di incursioni di pescatori dilettanti e professionali.

Nel giro di pochi giorni la guardia costiera idruntina ha fatto diversi verbali a diportisti sopresi a transitare, sostare e pescare in quello spicchio di mare che è parte integrante del poligono dell'Esercito Italiano dove si svolgono periodicamente attività di addestramento.

Nella giornata di ieri, inoltre, un’unità di pesca è stata individuata all'altezza dell'oasi delle Cesine mentre faceva pesca a strascico troppo vicina alla linea di costa rispetto alle distanze indicate dalla normativa. Al comandante è stata fatta una multa da 2mila euro ed è stato sequestrato l’attrezzo utilizzato per lo strascico, del valore di mille euro. Il pesce che era stato pescato – corrispondente a circa 600 euro di valore – è stato devoluto alla Caritas di Melendugno. Sia alla licenza del comandante, sia a quella del peschereccio sono stati assegnati 6 punti (al raggiungimento di una certa soglia scatta prima la sospensione, poi la revoca).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bucata” l’area marina del poligono: multati i pescatori sorpresi all’interno
LeccePrima è in caricamento