Cronaca

“Buono a sapersi”, campagna nelle scuole per l’uso responsabile del web

Iniziativa in tutto il territorio nazionale della polizia delle comunicazioni e Google, finalizzata alla navigazione sicura e all'uso consapevole delle nuove tecnologie. Nel Salento, corso al "Leonardo da Vinci" di Maglie

LECCE – Internet, sicurezza e privacy: sono le tre direttrici della campagna “Buono a sapersi” della Polizia delle comunicazioni in collaborazione con Google, che passerà dalle scuole di tutta Italia: si tratta di corsi di navigazione sicura finalizzati all’educazione dei giovani all’uso responsabile del web e delle nuove tecnologie. Le lezioni cominciano il 27 settembre e avranno cadenza mensile per tutta la durata dell’anno scolastico, interessando 100 scuole di 100 province italiane in contemporanea. Il calendario è consultabile on line (google.it/buonoasapersi ).

L’obiettivo dei workshop è quello di insegnare agli studenti come sfruttare le potenzialità di internet senza incorrere nei rischi connessi alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti e pericolosi per sé e per gli altri. Navigare in sicurezza e gestire i propri dati online è una necessità degli utenti emersa anche da un’indagine realizzata da Duepuntozero Doxa1 per conto di Google.

Secondo quanto rilevato, il 79 per cento degli utenti di internet manifesta qualche timore nell’uso del mezzo ed il 95 per cento di questi identifica i timori nella paura di un utilizzo improprio dei suoi dati: furto di identità, paura che qualcuno usi i dati per compiere frodi, timore che qualcuno effettui acquisti online con i nostri soldi sono le preoccupazioni maggiori. L’indagine mette però in evidenza anche come gli utenti considerino trasparenza e controllo la ricetta per superare queste preoccupazioni. Circa 3 utenti web su 4 indicano questi come fattori chiave per la gestione della propria privacy online.

Per questo, Google ha lanciato a giugno, in collaborazione con la Polizia Postale e delle comunicazioni, il sito google.it/BuonoASapersi e il programma di formazione rivolto alle scuole.
Competenze adeguate e formazione mirata sono gli strumenti necessari per assicurare la tutela della propria privacy e della sicurezza online; ed è per questo che la collaborazione tra  Google  e la Polizia Postale e delle Comunicazioni, che  risale al 2010 con il progetto “Non perdere la bussola”, si è rafforzata con l’attuale progetto convinti che  partendo dai banchi di scuola si possa  contribuire a formare una generazione consapevole e responsabile di potenzialità e rischi della rete.

Gli incontri formativi si svolgeranno nelle scuole coinvolte durante la terza settimana di ogni mese. Ciascun momento sarà supportato da un kit didattico fornito da Google. Per quanto riguarda la Puglia, il compartimento di Polizia postale, diretto dal primo dirigente della polizia di Stato, Maria Letizia La Selva, interverrà con personale specializzato alle 9.30 ad Altamura, Brindisi, Foggia, San Giorgio Jonico e, nel Salento, al “Leonardo da Vinci” di Maglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Buono a sapersi”, campagna nelle scuole per l’uso responsabile del web

LeccePrima è in caricamento