rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Allerta ancora in corso / Castrignano del Capo

Burrasca e vento sferzano Capo di Leuca: veliero distrutto sugli scogli e danni al lido

Verifiche questa mattina di una motovedetta della guardia costiera sul litorale di Punta Ristola dove era stata segnalata un’imbarcazione alla deriva. Nessuna persona a bordo, ma l’unità navale è ora affondata. Divelte pedane e passerelle in legno del Lido Giulia

LEUCA - Non solo alberi abbattuti e sradicati, luminarie divelte come nel caso di Diso, strade allagate e mari fluttuanti in tempesta nelle ultime ore nelle città e lungo le coste salentine interessate da un'ondata di maltempo con forti raffiche di vento e pioggia che solo ora si stanno lentamente attenuando. Nonostante non siano state comunicate situazioni emergenziali gravi nei porti e in mare, l’attenzione della sala operativa e dei mezzi navali della capitaneria di porto di Gallipoli, vista l’allerta gialla, rimane ancora alta.  

L’unico intervento che è stato svolto nelle scorse dalla guardia costiera, nonostante le condizioni meteo-marine alquanto proibitive, ha riguardato la verifica di un’imbarcazione a vela segnalata alla deriva già nel corso delle prime luci dell’alba lungo la dorsale di Santa Maria di Leuca. In particolare presso la sala operativa era giunta la segnalazione della presenza di un’imbarcazione a vela alla deriva e in balia delle onde proprio in prossimità di Punta Ristola a Santa Maria di Leuca.

Nonostante le condizioni meteo proibitive e l’assenza di chiamate di soccorso provenienti dal veliero, una motovedetta si è recata sul posto per comprendere se vi fosse necessità di un intervento estremo per salvare qualcuno a bordo dell’unità navale. L’imbarcazione era infatti apparsa da subito ingovernabile, ma a bordo della stessa non si intravedeva nessuna presenza di equipaggio o persone.

La verifica, per quanto difficoltosa, consentiva al personale della guardia costiera di appurare che effettivamente sul veliero non vi era traccia di presenza di persone a bordo. Verosimilmente l’unità navale dopo essersi staccata dagli ormeggi presso il porto o qualche darsena privata è stata trascinata a largo, e poi alla deriva, dalla forza del moto ondoso.

La stessa è stata quindi scaraventata con violenza contro la scogliera nella zona di Punta Ristola e dopo essere stata fortemente danneggiata risulta ormai affondata. Il comando della capitaneria di porto ha compiuto ulteriori attività di verificare per capire l’esatta provenienza dell’imbarcazione. La sala operativa e il personale della guardia costiera, al di là del caso specifico, raccomanda ancora una volta di consultare i bollettini meteo e, in caso di condizioni meteo avverse, di provvedere al rinforzo degli ormeggi e di evitare di intraprendere eventuali navigazioni in mare se non in assoluta sicurezza.

Sempre nel territorio costiero di Leuca la forza dirompente delle mareggiate e del vento ha causato diversi danni alle strutture balneari e alle attività turistiche della zona che proprio in questi giorni stavano allestendo lidi e chioschi in vista dell’avvio della stagione turistica e balneare.

IMG-20230503-WA0029

La situazione più problematica è stata registrata proprio sul lungomare Cristoforo Colombo della marina di Castrignano del Capo dove la burrasca notturna ha letteralmente divelto le pedane e le passerelle in legno, con i loro basamenti metallici, del Lido e resturant Giulia. Tutte attrezzature posizionate sulla scogliera per l’allestimento, in itinere, dello stabilimento sul litorale di Leuca. E che ora la furia del maltempo ha sparso lungo la scogliera o riversato direttamente in mare.

IMG-20230503-WA0030

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Burrasca e vento sferzano Capo di Leuca: veliero distrutto sugli scogli e danni al lido

LeccePrima è in caricamento