Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

C'è anche Ivan, leader della protesta di Boncuri

Il Pd di Melpignano ha allestito uno spazio informativo sulla campagna contro il lavoro nero. Il sindaco Stomeo: "Filo rosso tra questo evento e le rivendicazioni dei migranti"

ivan

MELPIGNANO - In occasione del Concertone finale del festival La Notte della Taranta 2011 sarà presente nell'area antistante il circolo del PD di Melpignano, via Roma 12, uno spazio informativo sulla campagna "Ingaggiami contro il lavoro nero" portata avanti dalle associazioni Finis Terrae onlus e Brigate di Solidarietà Attiva che gestiscono il campo di braccianti stagionali della Masseria Boncuri di Nardò. Questa mattina, alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione, c'era anche Ivan, lo studente di Ingegneria al Politecnico di Torino che ha guidato la protesta dei raccoglitori di pomodori.

Presso l'area allestita saranno presenti alcuni dei rappresentati di entrambe le organizzazioni. Sarà possibile ricevere materiale informativo sulle condizioni di vita e di lavoro dei braccianti stagionali nelle campagne del basso Salento e sulle attività di supporto legale, sanitario e di orientamento sociale fornite agli stessi.

In queste settimane si è assistito ad un'importante presa di coscienza dei propri diritti da parte dei braccianti che hanno alzato la testa contro il sistema del caporalato e lo sfruttamento del lavoro nel settore agricolo. I diritti rivendicati sono gli stessi che hanno animato le lotte sindacali degli anni '50 nelle campagne dell'Arneo e nelle contrade di Maglie, Scorrano, Cutrofiano, Martano e Carpignano.


"La Notte della Taranta affonda le radici - ha dichiarato il sindaco di Melpignano, Ivan Stomeo - proprio nei canti di lavoro e di lotta dei contadini meridionali costretti a lavorare de sule a sule. La presenza di uno spazio informativo sui nuovi braccianti acquisisce, dunque, una valenza particolare perchè permette di creare un fil rouge tra le storie cantate dal palco e le odierne rivendicazioni dei migranti. Ecco perchè a Melpignano, la sera del 27 agosto, occorre avere memoria di questo nostro passato e far capire quanto sia ancora essenziale e non scontato parlare di diritti e dignità dei lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è anche Ivan, leader della protesta di Boncuri

LeccePrima è in caricamento