rotate-mobile
Cronaca

Caccia ai bracconieri, sequestrati 30 richiami acustici

Sono marchingegni del tutto illegali per la cattura delle quaglie sequestrati al termine di quattro appostamenti notturni nelle campagne del Salento da parte degli agenti della polizia provinciale

LECCE - Con l'apertura della stagione venatoria arrivano i bracconieri. Disposti a praticamente a tutto pur di cacciare selvaggina fuori legge. Gli agenti della polizia provinciale di Lecce, in quattro distinte operazioni, ad appena un mese dall'apertura della caccia, hanno eseguito una vera e propria bonifica del territorio salentino. Oltre 30, infatti, i congegni elettromagnetici a diffusione acustica - i così detti "registratori" - scovati e sottoposti a sequestro penale.

Accumulatore al piombo, timer, campana acustica, autoradio autorevers e l'immancabile nastro audio che riproduce il verso delle quaglie. Il kit del bracconiere che in maniera del tutto sleale attrae le sue prede, anche perché questo è il periodo migratorio delle quaglie e di conseguenza il periodo maggiormente sfruttato dai cacciatori di frodo per usare mezzi non consentiti per la caccia di questi animali.

Nell'operazione la polizia provinciale ha messo in capo dodici unità che hanno setacciato centinaia chilometri in numerosi appostamenti nelle campagne del Salento risultato disseminato di congegni a funzionamento elettromagnetica adatti al richiamo delle quaglie stanziali e di passo autunnale.


I pattugliamenti hanno interessato l'area centro sud e nord est del Salento; i ritrovamenti sono avvenuti in Agro dei comuni di Supersano, Acquarica del Capo, Salve, Alessano, Morciano di Leuca, Presicce, Carpignano Salentino, Martano, Cannole, Palmarigi, Cursi, Bagnolo del Salento, Maglie, Giuggianello, Andranno e Nociglia. Gli agenti hanno individuato i punti da cui provenivano i ripetuti versi artificiali e, con l'aiuto di torce elettriche e molta pazienza, hanno scoperto i nascondigli dei richiami. Nessun bracconiere è stato avvistato ma le attrezzature sono state disinnescate e rimosse per evitare che i volatili attratti dal suono diventassero facile bersaglio di caccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia ai bracconieri, sequestrati 30 richiami acustici

LeccePrima è in caricamento