Spara un colpo durante la battuta di caccia. Ferisce alla testa l'amico

Un 22enne ha esploso un colpo di fucile indirizzandolo, erroneamente, al cacciatore più anziano. Soccorso dai sanitari del 118, l'uomo è stato condotto presso l'ospedale di Acquaviva delle Fonti, dove guarirà in 12 giorni

@TM News/Infophoto

CASALABATE (Squinzano) - Entrambi appassionati di selvaggina, hanno approfittato del tepore novembrino, per imbracciare il fucile e dedicarsi ad una battuta di caccia, nella zona di contrada Monacelli, a Casalabate, la marina di Squinzano. Ma non avevano fatto i conti con l'incidente che, intorno alle 9,30, avrebbe sconvolto la loro domenica.

Il cacciatore più giovane, infatti, un ragazzo di 22 anni, ha esploso un colpo per sbaglio, indirizzandolo non alla preda, bensì  al suo compagno di hobby, un 67enne. Quest'ultimo è stato colpito alla testa e, per un istante, si è temuto che la giornata potesse trasformarsi in tragedia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sconvolto e allarmato, il 22enne ha allertato i sanitari del 118 i quali, giunti sul posto, hanno prestato  i primi soccorsi alla vittima, per poi trasportarlo presso l'ospedale di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, dove è attualmente ricoverato per alcune lesioni, fortunatamente lievi, dichiarate guaribili in dodici giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento