Cronaca

Cade dagli scogli e si fa male a una caviglia, soccorso dalla guardia costiera

Brutta avventura per un bagnante caduto dagli scogli e infortunatosi alla caviglia, in una zona di mare adiacente la Grotta del drago, nel Comune di Castrignano del Capo. A Gallipoli sorpreso e denunciato un uomo impegnato nella pesca proibita di datteri di mare

LECCE – Brutta avventura per un bagnante caduto dagli scogli e infortunatosi alla caviglia, in una zona di mare adiacente la Grotta del Drago, nel Comune di Castrignano del Capo. Le operazioni di soccorso da parte della guardia costiera, che hanno portato in salvo l’uomo, si sono concluse in mattinata.

I militari dell’ufficio locale marittimo di Leuca, nel corso del normale pattugliamento via mare del litorale di competenza, sono stati allertati dal personale del 118, per fornire assistenza nelle operazioni di soccorso ad un cittadino caduto dagli scogli, in un tratto di costa difficilmente raggiungibile da terra. L’equipaggio del gommone veloce “GC A 90”, giunto sul posto, ha provveduto a trasferire il malcapitato a bordo del mezzo nautico in dotazione, e si è diretto verso il porto di Santa Maria di Leuca. Non appena giunti in banchina i militari della Guardia Costiera hanno affidato il ferito al personale sanitario del 118 che, nel corso del trasferimento presso l’ospedale di Tricase, gli ha fornito le prime cure mediche.

Nel corso del pomeriggio, una pattuglia composta da militari della capitaneria di porto di Gallipoli impegnata nell’attività di pattugliamento delle coste, nel dare seguito ad una segnalazione telefonica, ha rintracciato un cittadino intento nella pesca del dattero di mare, noto mollusco marino la cui pesca, detenzione e commercializzazione è assolutamente vietata sia dalle norme nazionali che comunitarie. Il trasgressore è stato denunciato all’autorità giudiziaria che ha disposto il sequestro del prodotto ittico frutto della pesca illegale, ed il successivo rigetto in mare.

Per il periodo più intenso di afflusso balneare, la capitaneria di porto di Gallipoli, torna a sensibilizzare tutti gli utenti e i bagnanti a porre in essere tutte quelle precauzioni dettate dal buonsenso al fine di minimizzare eventuali incidenti e situazioni di potenziale pericolo in mare e lungo il litorale. Per le emergenze è attivo su tutto il territorio nazionale il numero blu 1530.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dagli scogli e si fa male a una caviglia, soccorso dalla guardia costiera

LeccePrima è in caricamento