Cronaca

Cade nel silos, muore a Foggia un operaio salentino di 41 anni

La vittima è Tiziano Attanasio, di Monteroni di Lecce. Lavorava per la Bios di Galatina. Era nel capoluogo dauno presso il sementificio “Coseme”

Foto da FoggiaToday.

FOGGIA – Tiziano Attanasio, un operaio 41enne di Monteroni di Lecce, è morto questa mattina in un incidente sul lavoro avvenuto presso il sementificio “Coseme” di Foggia. Secondo quanto ricostruisce FoggiaToday, l’uomo, che lavorava per la Bios Srl di Galatina, potrebbe essere stato investito dalle esalazioni provenienti da un silos di granaglie.

A quel punto, sarebbe precipitato all'interno, rimanendo soffocato nel frumento. E’ al momento la possibile dinamica sulla tragedia. La ditta di Galatina si occupa della gestione e manutenzione del silos e del suo contenuto, mantenendo stabili i parametri di conservazione del grano.

Attanasio, dunque, era al lavoro nei pressi del silos di granaglie, delle quali doveva misurare i parametri di umidità. Non appena aperto lo sportellone, però, potrebbe essere stato investito dalle esalazioni provenienti dalla struttura, cadendo.

Il recupero del corpo non è stato semplice. A occuparsene, i vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia, con il supporto degli specialisti del Saf. Aveva ancora una corda legata alla vita e nella mano stringeva l’apparecchio per la misurazione. Sul posto, per indagini e per una ricostruzione più dettagliata, i carabinieri e gli ispettori dello Spesal, il servizio prevenzione infortuni sul luogo di lavoro dell'Asl.

Per altri dettagli ed eventuali aggiornamenti: FoggiaToday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade nel silos, muore a Foggia un operaio salentino di 41 anni

LeccePrima è in caricamento