Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Porto Cesareo

Calci e pugni contro i carabinieri, poi danneggia l’auto di servizio. Domiciliari per un 34enne

Nel centro di Porto Cesareo un uomo stava molestando le persone di passaggio: tra esse due carabinieri e un poliziotto, in vacanza con rispettive famiglie. All'arrivo di due militari della compagnia di Campi Salentina ha continuato a menare calci e pugni

PORTO CESAREO – Tra le persone da importunare, ha mirato senza saperlo due carabinieri ed un poliziotto campani che hanno scelto, con le rispettiva famiglie, di trascorrere le vacanze a Porto Cesareo. Manuel Leo, 34enne nato in Germania ma residente a Copertino, davanti agli inviti a lasciar perdere esplicitati dagli uomini dopo essersi qualificati, ha risposto con calci, pugni e sputi.

Non pago ed evidentemente alterato dall’assunzione di alcol – era da poco passata la mezzanotte -, si è scagliato anche contro due carabinieri della compagnia di Campi Salentina, intanto giunti sul posto. Non è stato per nulla facile bloccare l’uomo e  costringerlo a salire sull’auto di servizio, ma all’interno del veicolo Leo ha continuato ad inveire ed ad agitarsi, tanto da rompere il finestrino posteriore destro e la relativa portiera.

C’è voluto l’intervento del personale del 118, che gli ha somministrato una terapia per alleviare gli effetti dell’ubriachezza, per renderlo inoffensivo. Solo a quel punto è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari con l’accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni personali. I quattro carabinieri e il poliziotto coinvolti hanno rimediato contusioni guaribili in pochi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni contro i carabinieri, poi danneggia l’auto di servizio. Domiciliari per un 34enne
LeccePrima è in caricamento