Cronaca

Materiale pedopornografico nel pc, finisce in arresto un imbianchino

Nei guai un uomo di Calimera. A lui sono arrivati gli investigatori della polizia postale di Roma, che hanno avvisato i colleghi di Lecce. Ieri la perquisizione nella sua abitazione. Trovato materiale in grosse quantità. Nelle prossime ore sarà interrogato dal gip

LECCE - Nel suo pc c'erano migliaia di foto di bambini e bambine scaricate dal web. Questa la scoperta che ha fatto scattare le manette ai polsi di G.P., un  imbianchino 40enne di Calimera, pare molto stimato in paese.

Ieri mattina, gli agenti della polizia postale di Roma, coadiuvati dai colleghi di Lecce, si sono presentati nell'abitazione dell'uomo con un decreto di perquisizione, emesso nell'ambito di un indagine condotta proprio dalla Procura capitolina. Nelle mani degli investigatori sono così finiti un personal computer, dove sarebbero contenuti numerosi file di minorenni, e alcuni cd.

Il 40enne è stato così sottoposto a fermo, poi convertito dal magistrato di turno del Tribunale di Lecce Maria Vallefuoco nell'arresto in carcere per il reato di detenzione di materiale pedopornografico, aggravato dall'ingente quantità. Ora starà al gip che lo interrogherà nelle prossime ore, alla presenza dell'avvocato difensore Tommaso Gabrieli, decidere se convalidare la misura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiale pedopornografico nel pc, finisce in arresto un imbianchino

LeccePrima è in caricamento