rotate-mobile
Nei guai anche il genitore

Cambio delle scarpe durante colloquio, dentro la droga. Arrestato padre di un detenuto

Ancora un episodio di cessione di sostanza stupefacente all’interno del carcere di Lecce bloccato dall’intervento degli agenti della penitenziaria. Il cambio delle calzature non è sfuggito agli agenti. Sequestrate dosi di hascish e cocaina

LECCE - Ci hanno provato ancora una volta ad eludere controlli e vigilanza e ad utilizzare uno dei genitori come “corriere” per farsi recapitare la sostanza stupefacente direttamente in carcere. Ma per un giovane detenuto del carcere di Lecce, e per suo padre, sono arrivati ora altri guai.

II personale del reparto di polizia penitenziaria ha infatti nuovamente “sbarrato” la strada all'introduzione della droga all'interno del carcere leccese e provveduto all’arresto del visitatore. L’episodio si è verificato alla fine della scorsa settimana e lo scambio sarebbe dovuto avvenire, anche questa volta, con la cessione delle dosi, tra genitore e figlio, durante un colloquio programmato.    

Il tutto sarebbe stato architettato scambiandosi le scarpe, proprio durante le fasi del colloquio, all’interno delle quali erano custoditi gli involucri contenenti la sostanza stupefacente.

La circostanza è stata notata dal personale della polizia penitenziaria leccese, diretta dal comandante Luigi Pellè, che ha subito sospeso il colloquio e provveduto ad una perquisizione personale del giovane detenuto che aveva già ricevuto, ed indossato le scarpe, dal padre.

All'interno delle calzature sono così stati ritrovati circa 132 grammi di hascish e altri cinque grammi d cocaina, materiale posto sotto sequestro. Il tutto nascosto in incavi realizzati nelle scarpe, tra il plantare e la suola in gomma. Il padre del detenuto è stato quindi subito arrestato e ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio delle scarpe durante colloquio, dentro la droga. Arrestato padre di un detenuto

LeccePrima è in caricamento