Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Campagne trasformate in discarica, scattano i controlli e le sanzioni

La polizia locale di Trepuzzi ha dato via un’operazione finalizzata a contrastare l’abbandono di rifiuti nelle aree periferiche e nelle campagne di Trepuzzi e Casalabate. Grazie anche con l’ausilio di un sistema di sorveglianza video, sono stati identificati e multati 22 trasgressori

TREPUZZI – Troppo spesso le campagne salentine sono invase e deturpate dai rifiuti. La polizia locale di Trepuzzi ha dato via un’operazione finalizzata a contrastare l’abbandono di rifiuti nelle aree periferiche e nelle campagne di Trepuzzi e Casalabate, piaga che affligge tutte le strade periferiche. Grazie anche con l’ausilio di un sistema di sorveglianza video, sono stati identificati e multati 22 trasgressori, ma l’operazione è ancora in corso e si conta di identificare e sanzionare altre persone. 

Il Comune di Trepuzzi ha messo i suoi cittadini in condizione di non sporcare il paese avendo a disposizione l’isola ecologica dove conferire gratuitamente tutti i rifiuti ingombranti, nonché gli inerti e gli scarti di potatura ed in genere ogni tipo di rifiuto purché non pericoloso. Inoltre è a disposizione dei cittadini un numero verde per prenotare il ritiro degli ingombranti a domicilio ed in ultima analisi l’ufficio ambiente è sempre a disposizione per risolvere ogni problema relativo allo smaltimento dei rifiuti. Nonostante ciò, quotidianamente si assiste a scempi di ogni genere perpetrati a danno delle periferie e delle campagne trasformate in discariche con tutti i costi in termini ambientali di immagine ed economici che l’amministrazione comunale deve di conseguenza sostenere.

Depositare i rifiuti in maniera indiscriminata è quindi, oltre che un comportamento contrario alle norme e al comune vivere civile, anche un inutile, quanto rischioso, comportamento inurbano assolutamente ingiustificato e pertanto ancora più deplorevole che deve essere contrastato e sanzionato come prevede la legge.

La polizia locale continuerà a vigilare sul rispetto delle norme fino a che tutti i cittadini non comprenderanno l’inutilità e la dannosità dei loro comportamenti inurbani ed ingiustificati che, oltre a danneggiare l’ambiente, provocano anche aumenti dei costi della raccolta dei rifiuti cui loro stessi dovranno fare fronte con il pagamento della relativa tassa. Lo scopo di questa operazione non è certamente quello di vessare i cittadini ma di indurli ad attuare quei comportamenti minimi di civiltà e rispetto della vita collettiva. L’Amministrazione, inoltre, utilizzerà gli importi versati a titolo di sanzione per la pulizia delle aree degradate e per finanziare il proseguimento dell’operazione di vigilanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagne trasformate in discarica, scattano i controlli e le sanzioni

LeccePrima è in caricamento