Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Campeggi e locali battuti a tappeto dai carabinieri

La compagnia di Gallipoli e i militari di Alezio e Sannicola, con il supporto del nucleo cinofilo, hanno segnalato oltre 40 giovani per uso di droga. Un napoletano fermato con tasso alcolemico di 2,2

controlli-3

GALLIPOLI - Anche dopo il Ferragosto la presenza di vacanzieri sulla costa ionica rimane considerevole e le prenotazioni lasciano pensare che si andrà avanti con il tutto esaurito o quasi, per almeno un'altra settimana. Serrati proseguono dunque le attività di pattugliamento delle forze dell'ordine, con un occhio di riguardo per i luoghi più frequentati dai turisti, sia di giorno che di notte.

Ieri, i carabinieri della compagnia di Gallipoli - in collaborazione col nucleo cinofili dei carabinieri di Bari-Modugno, sono stati impegnati dalle prime ore del mattino, in una operazione di controllo di due campeggi in territorio gallipolino al termine della quale sono state segnalati 15 giovani, di età compresa tra i 17 e i 23 anni, perché trovati in possesso di marijuana (35 grammi), hashish (6 grammi) e cocaina (1 grammo). Nelle stesso ore i militari delle stazioni di Alezio e Sannicola hanno battuto le pinete della zona, in alcune delle quali erano state posizionate delle tende nonostante i divieti. L'esito delle perquisizioni, anche in questo caso con l'ausilio del nucleo cinofili, è sintetizzabile in 12 grammi di marijuana e 9 di hashish.

I controlli sono ripresi nella tarda serata e continuati per tutta la notte presso i locali della Baia Verde e ad un concerto, questa volta con l'intervento di 20 militari in borghese. Per uso non terapeutico di droga sono stati segnalati all'autorità prefettizia 28 giovani, provenienti da diverse regioni: dal Piemonte, dal Veneto, dalla Campania, dalla Toscana. Sono state ritirate tre patenti per guida in stato di ebbrezza che sono diventate quattro alle 7 di questa mattina, quando è stato fermato un odontotecnico di Napoli, trovato con un tasso alcolemico oltre quattro volte superiore al consentito. Per lui anche il sequestro preventivo ai fini della confisca, che diventerà esecutiva al momento della condanna, essendo stato automaticamente denunciato in sede penale. La pena prevista può andare dall'arresto da 6 mesi ad un anno, la sospensione della patente da 1 a due anni, oltre ad una ammenda tra i mille e 500 e i 6 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campeggi e locali battuti a tappeto dai carabinieri

LeccePrima è in caricamento