Cronaca

Campi: il "Concorso Recensione" alla XII^ edizione

Per il decimo anno consecutivo il concorso è legato al premio "Pierluigi Taurino", giovane di Campi prematuramente e tragicamente scomparso

Giunge alla XII^ edizione il "Concorso Recensione", bandito dall'amministrazione comunale di Campi Salentina, assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Fondazione Città del Libro. Per il decimo anno consecutivo il concorso è legato al premio "Pierluigi Taurino", giovane di Campi prematuramente e tragicamente scomparso, "la cui esuberanza e vitalità ed il cui attaccamento alla vita sono ancora oggi per i tanti giovani che amano i libri e la lettura una traccia luminosa in grado di guidarli nel difficile cammino verso la maturità".

La cerimonia di premiazione, presentata da Emanuela Carrozzo, si terrà martedì prossimo, 27 maggio, alle ore 18.30, presso il Salone delle Conferenze dell'Istituto Calasanzio, in via Pirrotti a Campi Salentina, alla presenza del provveditore agli studi di Lecce, Mario Pastore; del sindaco di Campi Salentina, Massimo Como; di Ilio Palmariggi, assessore alla Cultura; del presidente della Fondazione Città del Libro, Paolo Maci; del rettore del Santuario San Pompilio Maria Pirrotti, padre Giovanni De Matteis, e di Elio Taurino, padre del giovane scomparso.

Sono oltre 90 i giovani studenti in gara, in età compresa tra i 10 e 18 anni, provenienti da diverse scuole della regione. Tra gli elaborati da loro prodotti la commissione, nominata con delibera della Giunta comunale di Campi, hai individuato i tre da premiare. I nominativi saranno resi noti nella serata del 27 maggio. "Siamo giunti, con un crescendo notevole, alla dodicesima edizione del Concorso - dice Ilio Palmariggi, assessore alla Cultura e presidente della commissione giudicatrice. Immaginavamo che l'idea potesse trovare tra i giovani consenso ed apprezzamento ma i tantissimi elaborati pervenuti, aumentati notevolmente rispetto alle passate edizioni, tutti di spessore e di qualità, riconoscono al concorso un valore in più, che va al di là della partecipazione. Quello che emerge, infatti, è la voglia delle giovani generazioni di comunicare, e comunicare attraverso la scrittura. In una società globalizzata, Internettizzata, e per buona parte orientata dalla tecnologia, ecco che il libro, e la scrittura, riconquistano gli spazi che gli sono propri: di riflessione, ascolto e confronto. Il libro, infatti, rappresenta ancora oggi quello straordinario strumento in grado di trasmettere emozioni e di stimolare ed arricchire la nostra fantasia, la nostra immaginazione".

Come stabilito nel corso della passata edizione, i libri in esame devono essere stati editi nell'ultimo triennio. L'attenzione maggiore dei "giovani scrittori", si è concentrata su Gomorra (Mondadori) il bestseller di Roberto Saviano; La Casta (Rizzoli) dei giornalisti Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo; L'ospite inquietante - il nichilismo e i giovani (Feltrinelli) di Giorgio Galimberti; Qualcuno mi insegue di Roberto Pazzi. Tre i premi che la commissione giudicatrice, presieduta dall'assessore alla Cultura Ilio Palmariggi, dovrà assegnare, al primo classificato sarà corrisposta la somma di 500 euro, al secondo di 250 e al terzo di 125. Per tutti i concorrenti un attestato di partecipazione, utilizzabile come credito formativo.

Nel corso della serata, il quartetto dell'associazione "Calliope" di Campi Salentina, composto da: Paola Cannoletta, Ettore Conoci, Marco Fiorante, Giorgio Palma, eseguirà alcuni brani tratti dal repertorio classico e lirico della tradizione italiana ed europea. Componenti la commissione: Paolo Maci, presidente della Fondazione Città del Libro Annalisa Bari, scrittrice; Maria Rosaria Catarozzolo, docente; Carletta Calò, dirigente scolastica; Giuliana Coppola, giornalista; padre Giovanni De Matteis, rettore santuario San Pompilio Maria Pirrotti; Dino Levante, docente e Raffaella Maglietta, dirigente scolastico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi: il "Concorso Recensione" alla XII^ edizione

LeccePrima è in caricamento