Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Vico Angeli

Sprofonda all'improvviso il controsolaio, attimi di paura per una famiglia

Illesi una coppia e i loro tre figli di 10, 8 e 2 anni. L'episodio in mattinata nel centro storico di Campi Salentina. Sul posto i vigili del fuoco

CAMPI SALENTINA – Attimi di paura difficili da dimenticare, questa mattina, attorno alle 8,20, a Campi Salentina, nei pressi della chiesa Madonna degli Angeli, per una famiglia residente nel centro storico, composta da un 44enne, dalla compagna 38enne e da tre figli, rispettivamente di 10, 8 e 2 anni.

All’improvviso, infatti, per motivi che dovranno essere accertati, si è verificato il cedimento del controsolaio, proprio all’altezza del terrazzino. Gli effetti del danno strutturale sono visibili in parte anche dall’esterno, dato che s’è formata una grossa crepa in senso longitudinale. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, sono riusciti tutti a uscire prima che lo sprofondamento verso la stanza sottostante fosse definitivo. La situazione ha subito attirato l’attenzione del vicinato, che s’è prodigato a fornire i primi aiuti e a chiamare soccorso.

Sul posto, così, poco dopo sono intervenuti i vigili del fuoco con una squadra da Veglie, insieme con il funzionario di turno per mettere in sicurezza l’area e procedere a una prima verifica dei danni e si è ora in attesa di una valutazione più precisa, soprattutto per quanto riguarda la staticità dell’immobile, dopo sopralluogo del personale dell’Ufficio tecnico del Comune. È stato chiamato anche il Nucleo cinofilo di Lecce, nell'eventualità vi fossero persone rimaste incastrate.

In zona è stata inviata anche un’ambulanza del 118. Sebbene, come detto, nessuno sia rimasto ferito, inevitabile è stato lo choc per i minuti di sgomento vissuti da residenti dell'abitazione. La polizia locale, intanto, ha transennato per sicurezza un’ampia fetta di area in prossimità del lugo dove s'è verificato il cedimento strutturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sprofonda all'improvviso il controsolaio, attimi di paura per una famiglia

LeccePrima è in caricamento