rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Campo scuola Santa Rosa chiuso per ferie, le proteste di atleti e cittadini

Come ogni anno la struttura chiude privando i cittadini di uno dei pochi parchi e soprattutto degli impianti sportivi

LECCE – Pomeriggio d’estate, nel caldo afoso d’agosto un gruppo di podisti osserva con evidente perplessità il cancello chiuso del Campo Scuola Santa Rosa, intitolato al professor “Luigi Montefusco”, a Lecce. Un cartello spiega l’arcano: la struttura è chiusa per “ferie” fino al 21 agosto. Un copione che in realtà si ripete ogni anno, privando atleti e cittadini di uno dei pochi parchi cittadini e soprattutto degli impianti sportivi, come la pista d’atletica.

La struttura, gestita dal Comune di Lecce, è classificata come “impianto sportivo d'interesse primario” dal regolamento per la concessione in uso di impianti sportivi comunali, approvato con Delibera commissariale n. 649 del 10 aprile 1998. “L'uso dell'impianto è diretto – si legge nel regolamento approvato nel luglio 2010 – a soddisfare gli interessi generali della collettività, garantendo ampio accesso a tutti i cittadini, favorendo le attività sportive, ricreative e sociali di interesse pubblico”. Peccato, però, che proprio d’estate, quando tanti vorrebbero dedicare il maggior tempo libero all’attività fisica, o semplicemente cercare un po’ di relax passeggiando all’interno del Campo, la struttura sia chiusa, scatenando le proteste e le lamentele dei tanti appassionati per cui il Coni (come viene comunemente chiamato l’impianto) è un vero e proprio punto di riferimento. Per gli atleti, inoltre, viene meno l’utilizzo della pista d’atletica, fondamentale per gli allenamenti e la preparazione in vista degli impegni autunnali. C’è poi chi, incurante della chiusura e dei divieti, decide (a suo rischio e pericolo) di scavalcare e correre tranquillamente in pista. Ma questa è un’altra storia.

Le “ferie estive” sono l’ultimo anello delle problematiche legate alla struttura, che si aggiunge alla chiusura domenicale e all’ora di pranzo, due dei momenti (in teoria) di maggior afflusso. Eppure l’articolo 3 del regolamento stabilisce che il Campo osserverà il seguente orario di apertura e chiusura: da novembre a marzo dalle ore 8 alle 21.30; da aprile a ottobre dalle ore 8 alle 22; nei mesi di giugno, luglio e agosto la chiusura è posticipata alle ore 22.30. Ci si chiede allora perché non sia possibile creare, nel pieno rispetto degli orari di lavoro e delle sacrosante ferie del personale, una turnazione in grado di consentire un’apertura più efficiente. Il tutto a beneficio dei cittadini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo scuola Santa Rosa chiuso per ferie, le proteste di atleti e cittadini

LeccePrima è in caricamento