Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Specchia

Domenica 1 marzo, giornata del microchip in Piazza Aldo Moro

La manifestazione rientra nel progetto "Alta Fedeltà", voluto dal consigliere Giunca ed approvato dall'Unione dei Comuni "Terra di Leuca Bis" a sostegno degli animali, con l'intento di contrastare il randagismo

 

SPECCHIA - Domenica 11 marzo a Specchia c'è la giornata del microchip. Dalle 9.30 alle 13 in Piazza Aldo Moro, com 7 euro, tutti i proprietari di cani potranno dotare il proprio animale della "carta d'identità" prevista per legge.
 
La manifestazione rientra nelle attività previste dal progetto "Alta Fedeltà", fortemente voluto dal consigliere Giunca ed  approvato dall’Unione dei Comuni “Terra di Leuca Bis” durante la presidenza Biasco a sostegno degli animali,  con l'intento di contrastare il randagismo e al tempo stesso diffondere dei comportamenti responsabili tra i proprietari di cani. Si ricorda che l'ordinanza del 6 agosto 2008, obbliga tutti i proprietari di cani alla registrazione in anagrafe canina del proprio animale allo scopo di identificare il cane in caso di smarrimento o furto e di risalire al proprietario per la riconsegna. 
 
Molto importante quindi è l’appuntamento di domenica, durante il quale tutti i cittadini proprietari dei cani potranno presentarsi in piazza Aldo Moro con il proprio cane provvisto di guinzaglio, muniti di carta d’identità e codice fiscale per la registrazione nell’anagrafe canina del proprio animale. Il medico veterinario provvederà alla microchippatura del cane, al costo di soli sette euro, che consiste nell'applicazione per via sottocutanea di un chip, in modo rapido e indolore e senza alcun pericolo per il cane. 
 
Durante la manifestazione inoltre, verrà distribuito del materiale informativo, con lo scopo di fornire ai cittadini alcune utili notizie e curiosità legate al comportamento del cane e al suo benessere. I materiali saranno anche strumento di diffusione delle principali norme comportamentali a cui ciascun proprietario di cane deve attenersi.
 
Ma il progetto “Alta fedeltà” prevede altre importanti attività, alcune già attuate altre in fase di realizzazione.  Infatti, è in pieno svolgimento presso il nostro istituto comprensivo un laboratorio sperimentale curato da uno staff didattico per promuovere tra i bambini un “rapporto consapevole” con il cane i cui risultati sono visibili consultando il sito www.progettoaltafedelta.it.  L'obiettivo è ovviamente quello di fare dei giovanissimi altrettanti vettori di buone pratiche verso gli adulti. 
 
Già dal primo febbraio è in atto la campagna di sterilizzazioni dei cani padronali che durerà fino al 30 giugno 2012; si tratta di un intervento che garantisce il benessere del cane, riducendo l’insorgenza di tumori e che risulta essere il mezzo più efficace per ridurre il numero di abbandoni di cucciolate che si verificano con grande frequenza.
Il progetto "Alta fedeltà" è un progetto innovativo, altamente formativo per tutta la cittadinanza ed il territorio e soprattutto rappresenta un modo concreto per combattere il fenomeno purtroppo sempre più diffuso del randagismo.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica 1 marzo, giornata del microchip in Piazza Aldo Moro

LeccePrima è in caricamento