Cronaca

Capi e bigiotteria non sicuri, sequestrati 700 pezzi

I finanzieri della tenenza di Casarano hanno sottoposto a sequestro amministrativo, in un negozio del posto, gestito da un cinese 45enne, ben 604 articoli di bigiotteria e 63 capi di abbigliamento

DSCN1644

CASARANO - I finanzieri della tenenza di Casarano hanno sottoposto a sequestro amministrativo, in un negozio del posto, gestito da un cinese 45enne, 604 articoli di bigiotteria e 63 capi di abbigliamento, per un valore complessivo di circa 6 mila euro.
Tutti pezzi e abiti che non sarebbero in regola con le norme sulla sicurezza dei prodotti.

Nel corso di un'attività mirata, le fiamme gialle hanno infatti contestato al titolare dell'attività commerciale la vendita di merce priva delle indicazioni merceologiche e di sicurezza richiesti dal Codice del consumo, secondo il decreto legislativo 206/2005.

Il titolare dell'attività sottoposta a controllo è stato segnalato alla Camera di commercio. Le sanzioni, in questo caso, vanno da 516 fino a 25mila e 823 euro, nei casi più gravi.


Prodotti di cui sia impossibile stabilire origine e materiali di fabbricazione, rappresentato un potenziale rischio per la tutela della salute degli acquirenti. Non di rado, sono composti di fibre e trattamenti coloranti non conformi agli standard minimi di qualità. Senza dimenticare che nel libero mercato vigono delle regole a contrasto della concorrenza sleale. Ed i controlli sono davvero all'ordine del giorno. Basti pensare che, dall'inizio, soltanto la guardia di finanza ha già sequestrato oltre 586mila pezzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capi e bigiotteria non sicuri, sequestrati 700 pezzi

LeccePrima è in caricamento