Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Lizzanello

Carabinieri: a Lizzanello un nuovo comandante. Indagò sul caso Sarah Scazzi

Il maresciallo maggiore Arnaldo Coccolo è stato 19 anni in servizio ad Avetrana. Saluto al suo arrivo dal sindaco Fulvio Pedone

LIZZANELLO - Il maresciallo maggiore Arnaldo Cocciolo, 49 anni, originario della provincia di Lecce, è il nuovo comandante della stazione dei carabinieri di Lizzanello. Il suo nome è noto anche nelle cronache nazionali, perché proviene dalla stazione di Avetrana, il paese in provincia di Taranto, quasi al confine territoriale con quella di Lecce, dove, purtroppo, ha trovato una morde orribile la giovane Sarah Scazzi.

Proprio Cocciolo, che ad Avetrana ha prestato servizio per ben diciannove anni, è stato fra coloro che hanno indagato su quel caso del quale ancora oggi si parla, anche perché nell’ottobre scorso è diventata definitiva la sentenza a carico di Sabrina Misseri e Cosima Serrano.

Prima di Avetrana, dove si è distinto anche in operazioni a contrasto di spaccio di sostanze stupefacenti, furti e rapine, il maresciallo Cocciolo ha prestato servizio nel Nucleo operativo della compagnia di Venosa (Potenza) e in diversi altri reparti della provincia lucana. Sposato e padre di una figlia, è laureato in giurisprudenza e scienze politiche, vanta un ampio bagaglio professionale, grazie all’esperienza maturata in circa trent’anni nell’Arma.

Il maresciallo, dunque, assume in queste ore l’incarico di comandante della stazione di Lizzanello, consapevole dell’impegno che dovrà assolvere con coscienza, dedizione ed imparzialità, nell’interesse collettivo e secondo i principi dei carabinieri, cioè servire i cittadini nel pieno rispetto della legalità e delle istituzioni. Nel suo primo giorno di servizio è stato salutato dal sindaco Fulvio Pedone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri: a Lizzanello un nuovo comandante. Indagò sul caso Sarah Scazzi

LeccePrima è in caricamento