menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Mazzini.

Piazza Mazzini.

Al setaccio i punti sensibili della città: multati sette parcheggiatori abusivi

Intervento dei carabinieri in alcune delle zone più colpite dal fenomeno. La sanzione va da un minimo di mille fino a tremila euro, ma il deterrente economico resta un'arma spuntata

LECCE – Si intensifica sempre di più il contrasto ai parcheggiatori abusivi la cui presenze genera malumori e proteste in gran parte dei cittadini e dei visitatori che, in qualche modo, si sentono costretti a sottostare a questa pratica spesso per paura di piccole ma fastidiose ritorsioni.

Sette persone sono state sanzionate dai carabinieri nel corso di un servizio apposito: l’ammenda prevista dal Codice della strada va da un minimo di mille a un massimo di tremila euro, ma l’importo è raddoppiato in caso di recidiva o di coinvolgimento di un minore. Perché si corra il rischio di una multa salata in cambio di pochi euro è presto detto: si tratta di persone nei confronti delle quali il deterrente economico è del tutto inefficace. 

Le zone battute dai militari

I militari della stazione di Santa Rosa e Lecce Principale in collaborazione con i colleghi dell’Aliquota radiomobile del nucleo operativo hanno setacciato alcuni dei punti sensibili della città: da Piazza Mazzini ai parcheggi del centro commerciale “Spazio”, dalla zona della stazione ferroviaria al vecchio ospedale, passando per viale dell’Università. Al termine dei controlli è stata sequestrata una somma di poche decine di euro.

I sanzionati nel corso dei controlli

In piazza Mazzini sono stati sorpresi un 56enne originario di Napoli, un 46enne nato a San Pietro Vernotico e un 48enne nato a Veglie e residente a Lizzanello. Nei pressi della struttura commerciale di via Bachelet è toccato a un 45enne leccese, mentre in viale dell’Università è stato identificato e multato un 49enne, anch’egli del capoluogo. Un 32enne nigeriano si trovava in piazza Muratore, davanti all’ex Vito Fazzi oggi cittadella della salute, mentre un 38enne pachistano bazzicava il piazzale dello scalo ferroviario.

A fine marzo erano stati gli agenti della polizia ferroviaria tre persone, sempre nei pressi della stazione, mentre all’inizio dello stesso mese la polizia locale di Lecce aveva multato undici trasgressori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento