Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Carcere, detenuto non mangia da 8 giorni per protesta

Davide Spagnolo, 18 anni per omicidio, vuole avvicinarsi alla madre malata e riprendere gli studi. Andrea Pati dell'associazione "Papillon", oggi visitato dal medico: "Se continua mi associo"

Continua la vicenda che vede al centro Davide Spagnolo, il 36enne di Manfredonia carcerato presso l'istituto di pena di Borgo San Nicola. L'uomo sta attuando dal 27 febbraio scorso uno sciopero della fame ad oltranza, a causa di due specifiche richieste che al momento sono rimaste inesaudite.

La prima, riguarda la possibilità di ottenere un trasferimento presso la struttura Foggia, in modo da potersi avvicinare alla madre, anziana e non più autosufficiente: da circa due mesi è giunto a Lecce, dopo un primo trasferimento da Porto Azzurro, sull'Isola dell'Elba, ma la sede, a detta di Andrea Pati, dell'associazione "Papillon" per i diritti dei detenuti ed in questo caso portavoce di Spagnolo stesso - è ancora troppo lontana; la seconda richiesta si riferisce invece ad una ripresa degli studi. Nel carcere di Porto Azzurro, Spagnolo (che sta scontando al momento una pena detentiva di 18 anni per omicidio) ha avviato un corso di studi per tecnico geometra.

Tre anni sui libri, per i quali adesso vorrebbe ottenere l'esame integrativo. Andrea Pati, presidente di "Papillon", monteronese al momento in regime di semilibertà, dopo aver raccontato nei giorni scorsi la storia di Spagnolo, aveva promesso che si sarebbe associato presto allo sciopero della fame, qualora il detenuto presso la struttura di Borgo San Nicola avesse a sua volta continuato a rifiutare il cibo in segno di protesta.


Questa mattina Pati s'è quindi fatto visitare da un medico di Monteroni, Gaetano De Giorgio, il quale "ha certificato che il mio peso attuale è di 67,5 chilogrammi, lasciando nero su bianco che mi trovo in 'buone condizioni fisiche'". Pati aveva anche specificato che avrebbe avviato lo sciopero nella giornata di oggi, "ma al momento ho rimandato di un giorno - ha sottolineato -: sono infatti in attesa di ulteriori notizie dall'interno del carcere. Se saprò che Spagnolo è ancora in sciopero, inizierò la protesta anch'io".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere, detenuto non mangia da 8 giorni per protesta

LeccePrima è in caricamento