Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Telethon in visita nel carcere. Si parlerà di nutrigenetica

Lunedì Sergio Carlucci, direttore del centro di genetica del laboratorio “Pignatelli”, terrà un incontro con i detenuti della casa circondariale di “Borgo San Nicola”. L'iniziativa riprende quella dello scorso anno

 

LECCE - Lunedì 5 dicembre Sergio Carlucci, biologo dell’anno nel 2006, direttore del centro di genetica del laboratorio “Pignatelli”, terrà un incontro con i detenuti della casa circondariale di “Borgo San Nicola”, a Lecce, sul tema della genetica, con particolare riferimento alla “nutrigenetica” e alla possibile prevenzione.

Parteciperanno all’incontro anche Diomede Stabile, giovane affetto da malattia genetica, che porterà la sua esperienza e Dario Marangio in rappresentanza di “Bnl per Telethon” che ha promosso l’iniziativa.

L’incontro con i detenuti intende manifestare l’attenzione ed il rispetto verso chi vive il disagio della carcerazione e vuole portare il messaggio della scienza e della ricerca contro le malattie genetiche, principale obiettivo della manifestazione Telethon che, da oltre venti anni, promuove la conoscenza scientifica, oltre che sollecitare la raccolta fondi.

Lo scorso anno tale iniziativa è stata accolta con grande interesse e partecipazione ed i detenuti, nell’occasione,  destinarono a Telethon il ricavato dei loro manufatti nell’ambito di una manifestazione di valorizzazione del lavoro in carcere. Per l’organizzazione di Telethon, che esprime gratitudine alla direzione della casa circondariale, sarà un modo per dare continuità ad un’opera intrapresa dall’alto significato sociale e solidale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telethon in visita nel carcere. Si parlerà di nutrigenetica

LeccePrima è in caricamento