Cronaca

Carenza di sangue, emergenza risolta. Gli ospedali tornano ad operare

La normale attività chirurgica, sospesa negli ultimi due giorni, potrà riprendere a breve. C'è ancora tempo per donare fino alle ore 18

LECCE – Tale e tanta è stata, negli ultimi giorni, la carenza di sangue disponibile per le trasfusioni che la Asl ha dovuto sospendere tutti gli interventi chirurgici programmabili. Nel giro di 48 ore, però, l’allarme è rientrato e già da domani, 1° luglio, potrà riprendere la normale attività nelle sale chirurgiche di tutti gli ospedali del Salento: via libera agli interventi programmabili, quindi, oltre a quelli d’urgenza comunque assicurati.

L’impasse è stata brillantemente superata grazie alla generosità dei cittadini che hanno aderito, compatti, all’appello lanciato per donare il sangue: la Asl di Lecce ha predisposto una giornata di prelievo no-stop, dalle ore 8 alle 18 di oggi, in tutti i centri immunotrasfusionali del Salento che ha fatto registrare un buon afflusso di donatori.

Vi è ancora qualche ora di tempo, dunque, per contribuire a risolvere l’emergenza con un gesto di solidarietà che, in fin dei conti, costa poco. I servizi trasfusionali attivi nella giornata straordinaria di oggi, 30 giugno, sono quelli dei presidi ospedalieri di Lecce, Galatina, Copertino, Casarano e Gallipoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di sangue, emergenza risolta. Gli ospedali tornano ad operare

LeccePrima è in caricamento