Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Precipita da oltre 2 metri e batte la testa: trasportato in ospedale

Mario Luceri, 55enne, stava realizzando un piccolo solaio nel deposito. All'improvviso, ha perso l'equilibrio. E' al "Fazzi"

CARMIANO – E’ caduto da un’altezza di circa 2 metri e 50 mentre, con un operaio, stava realizzando una piccola tettoia nel deposito della sua ditta di costruzioni, e ha battuto la testa, perdendo anche sangue. Paura intorno alle 15,30 di oggi, a Carmiano, in contrada Cona, per Mario Luceri, 55enne, originario del posto, sebbene residente a Monteroni di Lecce.   

La tettoia sarebbe servita per mettere al riparo sacchi di malta e cemento dalle intemperie. Negli ultimi giorni le piogge, evidentemente, hanno provocato diversi problemi. Al momento della caduta, Luceri stava realizzando il solaio. Era all’opera per riempiere i travetti con laterizi quando, all’improvviso, per cause da accertare, forse un piede messo in fallo, ha perso l’equilibrio ed è caduto. Nel precipitare per terra, l’uomo ha battuto la testa.

L’operaio che lo stava aiutando ha subito chiamato il 118. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 che l’ha trasportato in codice rosso al “Vito Fazzi” di Lecce dov’è stato sottoposto alla Tac e a tutti gli accertamenti di rito. Non ha mai perso  conoscenza, in questo tempo, ed ha anche riconosciuto moglie e figlio. L’uomo non rischierebbe la vita, ma la situazione, in ogni caso, è delicata considerato il tipo di urto e al momento si trova in prognosi riservata.

Per gli accertamenti, si sono recati i carabinieri della stazione di Carmiano e gli ispettori dello Spesal dell’Area nord dell’Asl. Questi ultimi hanno ricostruito le fasi che hanno preceduto la caduta.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita da oltre 2 metri e batte la testa: trasportato in ospedale

LeccePrima è in caricamento