Due colpi di pistola esplosi contro un'area carburanti, ignoto il movente

E' successo a Carmiano fra venerdì 13 e sabato 14. La scoperta all'alba. Nelle videocamere si nota un singolo soggetto armato

La stazione dei carabinieri di Carmiano.

CARMIANO – E’ mistero a Carmiano dove un soggetto, con il volto coperto da un cappuccio, ha esploso due colpi di pistola, indirizzando l’arma verso la colonnina per l’inserimento delle banconote destinate all’erogazione self-service di un’area di distribuzione di carburanti.

L’inquietante episodio s’è verificato nella notte fra venerdì 13 e sabato 14 settembre presso l’Apron di via Lecce, ma la scoperta è avvenuta soltanto all’alba, quando i primi operatori hanno raggiunto l’area per un nuovo turno di lavoro. Avvisato il titolare, questi ha subito chiamato i carabinieri.

I militari, una volta arrivati sul posto, hanno recuperato da terra due bossoli e richiesto le registrazioni del sistema di videosorveglianza di cui il distributore è dotato. Tramite le immagini, hanno così potuto così ricostruire il clou della vicenda, in cui si nota un uomo, con il volto ben coperto, entrare a piedi, esplodere i due colpi e poi allontanarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non apparirebbero nei filmati altri soggetti, ma non è da escludere che fossero a breve distanza, al di fuori dell’area, in un punto scoperto dal raggio di visuale delle telecamere, ad attendere l’attentatore in moto o auto, per garantirgli una fuga immediata. Non sembra nemmeno che vi siano state testimonianze dirette. Nessuno ha chiamato i carabinieri nel cuore della notte. Quanto al movente, resta per ora sconosciuto. Al vaglio vi sono più piste.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento