Dopo i colpi di pistola anche i ladri all'assalto dell'area Apron

Secondo episodio in pochi giorni ai danni della stazione di servizio di Carmiano, in via Lecce. La scoperta effettuata da un vigilante, dopo che è scattato l'allarme. Casi diversi o dietro c'è un'unica regia? Indagini in corso

CARMIANO – Dopo i colpi di pistola, ora anche il furto. Non consumato, ma l’effrazione c'è stata e con essa, quindi, un danno materiale. Sono giorni di vera tribolazione per il gestore del distributore carburanti Apron di Carmiano, su via Lecce. In meno di una settimana, già due volte malviventi si sono affacciati alla sua stazione di servizio.

L’ultimo episodio risale alla notte appena trascorsa. Erano circa le 2,15 quando è scattato l’allarme. Nell’arco di pochi minuti un vigilante dell’istituto Ggs La Veliapol ha raggiunto il luogo, notando immediatamente i segni di scasso. L’area, infatti, non ha solo pompe per il carburante, ma anche un bar. Ed è qui che ignoti hanno sfondato la porta posteriore.

Entrato per verificare cose fosse accaduto, il vigilante ha notato disordine (segno che avevano rovistato rapidamente), ma il registratore di cassa integro. Probabilmente non c’è stato tempo per arraffare nulla. Fra l’altro, sul posto è stato trovato anche il piede di porco usato per scardinare la porta, che è stata riparata in mattinata. Dopo quel primo, rapido sopralluogo, il vigilante ha avvisato carabinieri e proprietario. Arrivati sul posto, hanno visionato le videocamere.

Sono le stesse che solo qualche sera addietro sono servite a studiare un episodio particolarmente grave: l’avvicinamento di un soggetto incappucciato all’area di servizio che ha esploso due colpi di pistola contro la colonnina per l’inserimento delle banconote e l’attivazione dell’erogazione self-service.

Un tentativo di furto e un atto apertamente intimidatorio. In apparenza, fatti slegati fra loro. In apparenza, appunto. Ma due assalti nel giro di pochi giorni sono più che sospetti e possono far ipotizzare un filo conduttore fra i casi. Saranno le indagini, ora, a svelare se veramente sia stata una casualità o se esista una regia unica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

Torna su
LeccePrima è in caricamento