Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Via Ludovico Ariosto

Pistola e taglierino, due rapine in un'ora in cartolibreria e supermarket

Primo assalto intorno alle 19,15 nella cartoleria e tabaccheria "La Mimosa" di Carmiano. Il figlio del titolare minacciato con un'arma e costretto a cedere il denaro. Seconda rapina alle 20,10 nel supemercato Maxi Sidis di Lecce, in via Ariosto. E' allarme rosso a ridosso del Natale

Polizia davanti al Maxi Sidis di via Ariosto.

LECCE – Giovani e affamati di denaro. Due rapine in rapida successione si sono consumante nelle prime ore della sera, quasi al momento della chiusura delle attività commerciali. Il bottino totale non dovrebbe essere cospicuo (in entrambi i casi è comunque ancora in via di quantificazione), ma la recrudescenza della microcriminalità, per quanto preoccupante per gli esercenti, è purtroppo anche fisiologica nel periodo a ridosso delle feste natalizie. Un momento dell’anno che diviene inevitabilmente da “allarme rosso”.

Il primo episodio è avvenuto a Carmiano. Due i rapinatori che si sono presentati davanti alla cartolibreria e tabaccheria “La Mimosa” di via Copertino (nella foto in basso), intorno alle 19,15. Uno ha atteso all’esterno, fungendo da palo, l’altro è entrato ed ha estratto una pistola. Entrambi avevano i volti coperti. In quel momento alla cassa si trovava il figlio del titolare, che non ha opposto resistenza: sotto la minaccia dell’arma, s’è visto costretto a cedere il denaro.

Il giovane, arraffato il denaro, è subito fuggito all’esterno e con il complice si è infilato a bordo di una Fiat Uno bianca, probabilmente rubata. I due si sono subito dileguati fuori paese.

Nel locale c’erano anche alcuni avventori, in quel momento, che però non sono rimasti coinvolti. Non di rado accade che qualche malcapitato si ritrovi al posto sbagliato nel momento sbagliato, e finisca per diventare a sua volta bersaglio dei malviventi.

Sul posto si sono diretti i carabinieri della stazione locale, sotto il coordinamento della compagnia di Campi Salentina, per avviare le indagini. Nell’area del nord Salento si tratta del secondo episodio in pochi giorni, se si considera il “colpo” di due maldestri individui in un market di Porto Cesareo, con parte del bottino perso per strada, fatto registratosi  il 17 dicembre.

Il secondo assalto è avvenuto circa un’ora dopo a Lecce. Anche in questo caso ad agire sono stati in due. Già dai pochi elementi raccolti al momento, però, si esclude che si possa trattare degli stessi individui. Nel capoluogo la rapina è stata perpetrata verso le 20,10 ai danni del supermercato Maxi-Sidis del gruppo Alda di via Ludovico Ariosto. Un’attività commerciale, quella del pieno centro cittadino, purtroppo non nuova a simili eventi.

Il 20 novembre di tre anni addietro tre individui misero a segno un colpo particolarmente crudo per le modalità, puntando una pistola alla gola di un cliente e scappando con circa 8mila euro.  Niente di tutto ciò, questa sera. Ad agire, infatti, sono stati due ragazzi particolarmente giovani, con i volti in parte coperti dai cappucci delle rispettive felpe.

La loro è stata un’azione molto rapida, "mordi e fuggi", in cui, evidentemente inesperti, non si sono attardati troppo. Mentre un giovane è rimasto più guardingo, per richiamare il complice qualora fosse arrivata qualche pattuglia, l’altro ha puntato dritto verso la prima cassa, impugnano un taglierino e minacciando la dipendente.

WP_20131220_001-2Il rapinatore s’è così fatto consegnare i soldi e non s'è attardato un solo istante di più. Ovvero, non ha nemmeno pensato di assaltare anche altre casse e raggranellare più contanti. I due sono quindi subito usciti, fuggendo a piedi lungo viale Leopardi.

E’ possibile che avessero uno scooter posteggiato in zona, o che magari li attendesse un’auto in un punto più defilato, ma si tratta solo di ipotesi. Sul posto è intervenuta una volante di polizia. Gli agenti hanno ascoltato dipendenti e clienti che si sono trovati in quel momento sulla scena. Qualche indicazione in più potrebbe provenire dal sistema di video sorveglianza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola e taglierino, due rapine in un'ora in cartolibreria e supermarket

LeccePrima è in caricamento