Cronaca

Carnevale, niente scherzi: venti le denunce. E c'è chi ruba in ospedale

Controlli dei carabinieri, anche in elicottero, fra Gallipoli, Galatone, Copertino, Nardò e Galatina. Deferimenti per guida in stato d'ebbrezza e senza patente, ma anche vari casi scoperti di furti di generi alimentari dai supermarket. Un 14enne nei guai per spaccio

GALLIPOLI – Sarà stato anche periodo di Carnevale, ma i carabinieri di Gallipoli avevano ben poca voglia di scherzare. E dato che anche in questo periodo la Città Bella e i dintorni si animano di visitatori e turisti (quasi un piccolo assaggio prima del boom estivo), ecco che i militari della compagnia hanno deciso di intensificare i controlli lungo le strade e nei principali comuni della loro giurisdizione. Quindi anche Nardò, Galatone, Galatina, Copertino, solo per citarne alcuni.

N’è nato un servizio a largo raggio che s’è protratto dallo scorso fine settimana fino a questa mattina, con trentasei carabinieri, quindici automezzi e un elicottero del 6° Nucleo di Bari in supporto per controllare la viabilità da un punto d’osservazione privilegiato. E i risultati come sempre non sono mancati. Ben venti le persone denunciate per varie ragioni.

Fa specie l’età di un neretino, appena 14enne, che è stato trovato con tredici involucri contenenti marijuana, per 26 grammi totali. Addosso anche 20 euro e un tritaerba. Per lui un deferimento alla Procura minorile per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Due, invece, le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza, con tanto di denuncia per i trasgressori. Il tasso alcolemico è stato trovato superiore alla soglia per la sanzione penale e in un caso si è addirittura superata la soglia dei 1,90 grammi per litro. Un uomo di Seclì risponde della stessa accusa, ma per essersi rifiutato di sottoporsi all’alcool-test. Perquisita la sua autovettura, è stato trovato con un paio di grammi di marijuana e segnalato anche alla Prefettura. Davvero una giornata storta per lui.

Tre, invece, i denunciati per guida senza patente. Fra loro un ragazzo appena maggiorenne di Gallipoli è stato anche trovato con 1,5 grammi di marijuana addosso.

I controlli ovviamente non hanno riguardato solo le strade, ma anche le attività commerciali. E diversi sono stati i furti scoperti e sanzionati con la denuncia. A Nardò due persone sono state denunciate per aver rubato alcuni generi alimentari da un supermercato. Stessa sorte per altri tre, di cui due di rumeni, che avevano appena rubato in market di Galatina. Perquisita la loro autovettura, a bordo sono stati trovati altri generi alimentari provenienti da un altro supermarket, sempre di Galatina.

(I controlli in elicottero: video 1, video 2 e video 3)

A Galatone un uomo di 45 anni, M.M. è stato indagato per furto di energia elettrica. Durante il controllo del territorio, i carabinieri hanno visto una prolunga elettrica uscire dalla sua abitazione ed entrare nel vano contatori di un’altra. Si era agganciato abusivamente all’impianto di un vicino di casa.  Furbo, lui.

Particolare il caso di S.L., 49enne di Soleto che, giunto presso il pronto soccorso dell'ospedale "San Giuseppe" di Copertino per farsi curare un dolore addominale (questo, almeno quanto riferito), si è introdotto di nascosti negli spogliatoi del personale e, dopo aver scardinato un armadietto, ha iniziato a rovistarvi dentro. È stato però scoperto, fermato e consegnato ai carabinieri della tenenza, che l’hanno deferito per furto aggravato.

Tornando di nuovo in strada, i controlli alla circolazione hanno evidenziato alcuni casi di falso. Una donna di Galatone è stata trovata con una patente di guida vera, ma con un tagliando di validità palesemente contraffatto e denunciata per uso di atto falso e falsità materiale. Idem per due cittadini di Alezio che sono stati fermati a bordo di un Motoape con la targa costruita artigianalmente. Dunque falsa, per chi non l’avesse capito.

Un uomo di Galatone, M.B. è stato denunciato per violazione colposa dei doveri derivanti dalla custodia di beni sottoposti a sequestro. All’uomo, tempo addietro, era stato sequestrato il motorino perché privo di assicurazione e affidatogli in qualità di custode giudiziario. Doveri di cui se n’è bellamente infischiato, tanto da abbandonare il motorino in strada senza alcuna misura di sicurezza. Tanto da essere pure rubato da soggetti al momento sconosciuti.

Una donna di Sogliano, sottoposta agli arresti domiciliari, è stata denunciata per la violazione degli obblighi. Durante un controllo è stata trovata in casa con persone diverse da quelle che con lei convivono o coabitano.

A Sannicola, poi, i carabinieri hanno denunciato una donna di Modica che aveva messo in vendita un Iphone 5 su un sito di e-commerce. Trovato il cliente, una ragazza di Nardò, la donna si è fatta inviare 200 euro per poi sparire. I carabinieri di Sannicola sono risaliti a lei mediante controlli incrociati tra il sito di e la carta Postepay utilizzata per il pagamento. Sette in tutto i soggetti segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti e dieci i mezzi sequestrati perché privi di copertura assicurativa. Un fenomeno, quest’ultimo, la cui diffusione è ben nota. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale, niente scherzi: venti le denunce. E c'è chi ruba in ospedale

LeccePrima è in caricamento