Cronaca

Ristrutturano casa a ridosso del parco. Un’intera famiglia denunciata

Quattro persone nei guai a Tiggiano. Dopo i controlli della forestale negli anni Ottanta, padre e tre figli hanno ultimato, senza permessi, un edificio a ridosso di un'area protetta, a 50 metri dal mare

L'abitazione sequestrata

A distanza di oltre trenta anni, quando ancora in fase di realizzazione era finito sotto sequestro perché sprovvisto di regolare licenza a costruire, il proprietario dell'edificio edificio ha nuovamente magnetizzato l'attenzione dei comando stazione forestale di Tricase.

Il personale, coordinato dal comando provinciale di Lecce e dall'ufficio tecnico del comune , è infatti intervenuto a Tiggiano, denunciando quattro persone, padre e tre figli, tutti nati e residenti sul posto. L'accusa nei loro confronti è quella di aver realizzato alcune opere abusive in assenza di regolare permesso.

L'intera famiglia, avrebbe infatti effettuato alcuni interventi su un vecchio manufatto, posto a soli 50 metri dalla battigia del mare, ampliandolo  e ultimandolo con rifiniture esterne in pietra naturale e con la sostituzione degli infissi esterni. L'edificio, in località "Nasparo", è stato peraltro peraltro in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico, all'interno del parco naturale regionale Costa d'Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase ed individuata come sito di interesse comunitario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristrutturano casa a ridosso del parco. Un’intera famiglia denunciata

LeccePrima è in caricamento