Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca via del Barracuda

Furto nella villetta estiva, vigilante blocca ladro e lo consegna ai carabinieri

Una guardia giurata de La Folgore, nella notte, ha notato due individui che armeggiavano nei pressi di una Lancia Y a Casalabate. Avevano già caricato della refurtiva. Ne ha bloccato uno, chiamando i carabinieri e denunciandolo. Colpo sfumato, invece, nella zona industriale di Lecce

Foto di repertorio.

CASALABATE (Squinzano) – Fermato dal vigilante e consegnato nelle mani dei carabinieri. E’ finita con una denuncia per furto in abitazione la notte brava di A.R., 31enne, residente a Casalabate. E proprio nella marina a nord del capoluogo, quindi “giocando in casa”, l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, ha messo a segno un furto insieme ad un complice. Ma mentre quest’ultimo è riuscito a scappare, per il 31enne la vicenda ha preso una brutta piega, perché una guardia giurata de La Folgore è riuscito ad acciuffarlo e a trattenerlo fino all’arrivo dei carabinieri del nucleo radiomobile di Campi Salentina, contattati dalla centrale operativa dell'istituto.

Una volta consegnato nelle loro mani, e sentito il magistrato di turno, A.R. è stato denunciato a piede libero. Il furto, sostanzialmente, si è rivelato esiguo, ed ha riguardato soltanto attrezzatura da pesca, ma chissà se proprio l’intervento non abbia comunque permesso di limitare i danni. Una finestra della villetta presa di mira era, infatti, rimasta aperta da chissà quanto tempo, dato che non sono stati trovati segni di scasso.   

Tutto è avvenuto intorno all’1,20 della notte appena trascorsa. Quando il vigilante, nel corso del suo pattugliamento, ha notato un’autovettura Lancia Y con entrambi gli sportelli spalancati ed ha scorto due figure nell’ombra, s’è subito insospettito. E in effetti, i due erano appena usciti da un’abitazione estiva al civico 16 di via Mormora, una traversa di via del Barracuda.

Uno dei due individui ha fatto a tempo a fuggire, ma l’altro è stato subito fermato. Confessando, quanto appena avvenuto (visto che la refurtiva si trovava già in auto e quindi sarebbe stato difficile trovare giustificazioni) e spiegando di essere entrato nel recinto dell’abitazione. All’arrivo dei carabinieri, il 31enne è stato condotto in caserma, identificato e poi rilasciato con un deferimento alla Procura di Lecce.     

Poco prima delle due, inoltre, l’allarme scattato nella zona industriale di Lecce, proveniente dalla ditta “F.M. Pneumatici” di Federica Murrone, ha costretto le pattuglie dell’istituto “La Velialpol” ad intervenire sul posto prima che fosse troppo tardi. Il tentato furto era visibile dalle serrature della saracinesca tagliate. Eseguita una ispezione attorno allo stabilimento e nelle campagne vicine senza che i vigilantes rilevasse nulla di anormale. Avvertite le forze dell’ordine, e la stessa proprietaria, nel corso della mattinata verrà eseguito un altro sopralluogo interno, per chiarire se i malviventi abbiano arrecato danni anche nei locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto nella villetta estiva, vigilante blocca ladro e lo consegna ai carabinieri

LeccePrima è in caricamento