Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Casalabate, furti a raffica. Proprietari di case chiedono più controlli

La marina, di recente passata sotto l'egida di Trepuzzi e Squinzano, è da sempre meta di ladri, d'inverno. Nei giorni scorsi, un'intera via saccheggiata. E i derubati, esasperati, ora chiedono maggiori controlli del territorio

Casalabate (foto LeccePrima).

 

CASALABATE – Casalabate continua a restare terra di nessuno, tanto che alcuni residenti e proprietari di abitazioni estive sono allarmati per una serie di furti consumatisi nei giorni scorsi e che fanno seguito a quelli dell’anno passato. Un copione che si ripete, in modo disarmante, ogni anno. Per questo, hanno contattato diverse redazioni, affinché la loro richiesta di sicurezza e maggiori controlli arrivi forte e chiara in Prefettura.  

Il 4 gennaio, a quanto pare, un’intera via della marina (come si ricorderà, di recente passata sotto il demanio di Squinzano e Trepuzzi) è stata presa di mira da qualche banda. Almeno tre villette sono state “visitate” dai soliti ignoti, che hanno rubato elettrodomestici, suppellettili, persino bombole di gas. Tutto fa brodo, se si tratta di ricavarne anche un misero guadagno. Tanto che – lamentano i derubati – il danno principale sarebbe rappresentato non tanto dalla refurtiva sparita, quanto dall’effrazione ai danni degli infissi. Che, beninteso, lo scorso anno furono letteralmente sradicati, puntando, evidentemente, i malviventi all’alluminio.

E non è che la punta dell’iceberg. A Casalabate, i furti si moltiplicano, nei mesi invernali. La richiesta, dunque, è forte e chiara, e riguarda Prefettura e forze dell’ordine: intensificare i controlli del territorio. Un appello, infine, anche alle amministrazioni, da parte dei proprietari di case, esasperati dalle conseguenze di questi continue sottrazioni, i quali chiedono di farsi portavoce del malcontento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalabate, furti a raffica. Proprietari di case chiedono più controlli

LeccePrima è in caricamento